martedì 23 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Andres Lopez Obrador, la speranza del Messico

Messico, 2 lug (Prensa Latina) Andres Manuel Lopez Obrador si trasforma oggi ne “la speranza del Messico”, lo slogan del Movimento di Rigenerazione Nazionale (Morena), che ha fondato ed è risultato essere un terremoto nei suffragi di ieri, dove è stato il grande vincitore.

È stata la terza volta che ha partecipato alle elezioni presidenziali come candidato ed ieri ha vinto in modo schiacciante con una percentuale finora del 53%, secondo l’Istituto Nazionale Elettorale, dal momento che lo scrutinio dei voti prosegue.

È stato un premio per le sue proposte di cancellare la corruzione “della mafia del potere,” e soprattutto il suo incessante movimento attraverso la geografia nazionale.

Non per niente Obrador ha organizzato il maggior numero di incontri durante la campagna elettorale ed è stato il che meno li ha annullati, rispetto ai suoi avversari.

Ha anche promesso di portare la pace nel paese, di rompere l’impunità, di cercare gli scomparsi e di governare con equità e senza esclusioni.

Nella sua agenda è urgente l’equilibrio macroeconomico, ma anche sarà prioritario esaminare i contratti ed gli appalti del presidente Enrique Peña Nieto; nonostante, ha detto che continuerà con ciò che è vantaggioso per Messico.

Morena, in alleanza con i partiti del Lavoro e l’Incontro Sociale, ha scosso il tavolo politico nelle elezioni più grandi, più complesse e più violente della storia messicana.

È il più giovane partito di registrazione nazionale, ed albeggia oggi con diversi governi locali, il governo della Città del Messico e l’influenza sul Congresso dell’Unione, tra gli altri successi.

Per la prima volta un partito di sinistra ha ricevuto un gran numero di voti negli stati del nord e nel conosciuto “Bajio,” regione geografica, storica, economica e culturale che comprende gli stati di Aguascalientes, Jalisco, Guanajuato e Queretaro, dove la sinistra è sempre stata marginale.

Ci sarà un vero cambiamento, ha detto a migliaia di sostenitori riuniti ieri sera ne El Zocalo, dove si è congratulato con i leader sociali e politici che da molti anni, ha sottolineato, hanno lottato per la vera democrazia e la giustizia nel paese.

Ig/omr/ool

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE