mercoledì 17 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

USA, il direttore dell’agenzia ambientale nascondeva le riunioni

Washington, 3 lug (Prensa Latina) Il direttore dell’Agenzia di Protezione Ambientale (EPA) degli Stati Uniti, Scott Pruitt, avevaun’agenda segreta per nascondere gli incontri con i rappresentanti dell'industria, ha rivelato oggi la catena televisiva CNN.

L’emittente ha trasmesso oggi le dichiarazioni di Kevin Chmielewski, ex vice capo del personale della direzione dell’agenzia, che ha detto Pruitt ei suoi collaboratori si riunivano regolarmente per pulire, modificare o cancellare l’agenda ufficiale.

L’obiettivo di tali modifiche – ha precisato -era cancellare numerosi incontri che “potevano sembrare brutti”.

Come reso noto dalla CNN, il funzionario ha confrontato l’agenda pubblica di Pruitt con gli orari interni e le e-mail dell’EPA e ha visto che erano state omesse oltre due dozzine di riunioni, eventi o telefonate.

Secondo Chmielewski, alcuni incontri sono stati cancellati intenzionalmente dopo essersi svolti, come quello del 2017 con il cardinale George Pell.

Il direttore dell’EPA aveva realizzato un controverso viaggio in Italia, costato ai contribuenti 120mila dollari, e, durante il soggiorno,aveva cenato con l’importante prelato, noto negazionista del cambiamento climatico e che, settimane dopo,è stato indagato per reati sessuali.

L’ex funzionario dell’Agenzia per l’ambiente ha dichiarato alla CNN che c’erano riunioni per decidere l’agenda ufficiale e, in alcuni momenti, hanno avuto tre programmi diversi.

Chmielewski ha detto che è stato costretto a lasciare l’EPA lo scorso febbraio, dopo aver fatto domande sulle spese e la gestione di Pruitt.

L’emittente televisiva ha detto che, se le accuse fossero vere, la pratica di mantenere segretele agende e modificare o eliminare i registri di riunioni potrebbe violare la legge federale, come “falsificazione di documenti” o occultamento di documenti pubblici.
Ad esempio, la CNN ha reso noto che, per il 26 aprile 2017, l’agenda pubblica mostrava un incontro con il ministro dell’Ambiente australiano, ma quella interna comprendeva anche una cena offerta dal CEOdi Alliance Resource Partners, società di produzione di carbone.

Pruitt, che ha messo in discussione il ruolo dell’uomo nel cambiamento climatico, è stato oggetto di molta attenzione,perchégià criticato per le spese e i suoi giudizi etici, mentre le organizzazioni ambientali lo accusano di dare priorità agli interessi dell’industria petrolifera.

mb/mar

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE