martedì 16 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Brasile, la presunta difesa della democrazia giustificherebbe un’azione militare

Brasilia, 6 lug (Prensa Latina) A poco più di tre mesi dalle elezioni generali, lo spettro di un ipotetico intervento militare in Brasile continua a minacciare la scena politica nazionale.

Se le forze armate dovessero intervenire, sarebbe per far rispettare la Costituzione, salvaguardare la democrazia e proteggere le istituzioni, ha dichiarato ieri il generale Eduardo VillasBoas, comandante dell’Esercito brasiliano.

L’alto ufficiale, però, ha escluso la possibilità di un intervento militare simile a quelli del periodo dittatura, tra il 1964 e il 1985, ha riportato il giornale digitale Brasile 247, che ha reso noto le dichiarazioni.

Chi crede che l’Esercito possa intervenire (come nella dittatura), non conosce le Forze Armate né lo spirito democratico che regna in tutte le caserme, ha affermato il generale.

Secondo VillasBoas, l’Esercito agirà solo per decisione di uno dei Poteridella Repubblica, com’è successo, ad esempio, lo scorso maggio, con lo sciopero dei camionisti, ha detto.

In un recente editoriale, il giornalista di 247 Ribamar Fonseca ha avvertito che, a giudicare dalle ripetute esternazionidi generali in congedo, che difendono un intervento delle forze armate, sembrerebbe esistere già, almeno tra i militari della riserva, un accordo in tal senso.

Il commento di Fonseca è stato pubblicato dopo le affermazioni del generale Girao Monteiro che, attraverso i social network, ha difeso l’uso della spada per “ricollocare il Brasile nella giusta direzione, a destra”.

Dopo aver affermato che “l’abbiamo fatto in passato, lo facciamoadesso e lo faremo in futuro”, il generale ritiene che, in questo momento difficile della nostra storia,l’uso della forza sia nuovamente necessario, ha commentato il giornalista.

Recentemente, anche il politologoAlejandroFrenkel, ex direttore dell’Unione delle Nazioni Sudamericane (UNASUR), ha ricordato che lo stessoVillasBoasaveva pubblicamente minacciato un intervento se la Corte Suprema avesse concessol’habeas corpus per evitare la detenzione dell’ex presidente Luiz Inacio Lula da Silva.

Le forze armate hanno assunto un ruolo fondamentale nella politica brasiliana, hacosì concluso l’esperto le sue dichiarazioni a Sputnik Mundo.

mb/mpm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE