lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba, i deputati approfondiscono l’analisi del progetto di Costituzione

L'Avana, 20 lug (Prensa Latina) I deputati cubani continuano oggi, riuniti in tre gruppi, l'analisi del progetto di Costituzione, dopo due giorni di studio individuale del documento, nelle 10 Commissioni permanenti dell'Assemblea Nazionale del Potere Popolare.

I legislatori chiariranno eventuali dubbi con i membri della commissione temporanea incaricata della Riforma Costituzionale e un gruppo di consiglieri, informa una nota pubblicata sul sito web del Parlamento.

Durante le riunioni, si continuerà ad approfondire il Progetto, che sarà all’ordine del giorno dell’assemblea, riunita da domani in sessione ordinaria, rivelala nota.

Si prevede che il preliminare di progetto sia ammesso al Primo Periodo Ordinario di Sessioni della IX Legislatura dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare e, successivamente, sottoposto a consulta popolare, prima dell’indizione del referendum per l’approvazione o meno.

Lo scorso 2 giugno, durante la prima sessione straordinaria della IX Legislatura dell’Assemblea Nazionale, è stata creata una commissione composta da 33 deputati – presieduta dal primo segretario del Comitato Centrale del Partito Comunista, Raul Castro – responsabile della redazione del preliminare del progetto di riforma.

La nuova Costituzione, così come proposta, include un preambolo e 224 articoli, suddivisi in 11 titoli, 24 capitoli e 16 sezioni, e mantiene le basi politiche dello Stato socialista e rivoluzionario, come anticipato dallo stesso Raul Castro e dal presidente di Cuba, Miguel Diaz-Canel.

Il preliminare, inoltre, comprende la promozione dello sviluppo sostenibile, il perseguimento dell’equità, il rispetto e l’attenzione al popolo da parte degli organi dello Stato e dei suoi rappresentanti ai vari livelli, il rispetto del Diritto Internazionale, il rifiuto al terrorismo e alle armi nucleari e la lotta contro i cambiamenti climatici.

Inoltre, riconosce anche nuove forme di proprietà, oltre a quella socialista, considerando l’incremento a Cuba delle attività private che impiegano più di mezzo milione di persone.

mb/lrd

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE