giovedì 18 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Israele rinnova il blocco alle somministrazione di combustibile nella Striscia di Gaza

Tel Aviv, 2 ago (Prensa Latina) Israele ha rinnovato oggi il blocco alla somministrazione di combustibile a Gaza, in risposta a nuovi aquiloni incendiari all'altro lato della frontiera, secondo il comunicato del ministro della Difesa, Avigdor Lieberman. 

 
Il governo sionista aveva imposto già un blocco alle consegne di combustibile alla Striscia lo scorso 17 luglio, ma è stato tolto dopo una settimana come risultato della riduzione del numero di aquiloni e palloncini che trasportavano bombe incendiarie al di sopra del recinto divisorio verso il territorio israeliano. 
 
La riapertura del passo confinante di Kerem Shalom ha permesso in questi giorni la libera importazione di beni, alimenti, combustibile e medicine, prodotti che normalmente possono essere solo introdotti con autorizzazione previa del governo di Tel Aviv. 
 
I palestinesi a Gaza vedono i palloncini piromani come una resistenza legittima contro il blocco del territorio da parte di Israele che si estende già da 11 anni. 
 
Si tratta di aquiloni o palloncini che trasportano pezzi di carbone acceso incollati alla loro struttura, o stracci in fiamme; sono ricorsi a questa tattica estemporanea per provocare incendi in campi e riserve naturali all’altro lato della frontiera; hanno già causato perdite per 2,5 milioni di dollari e l’Esercito israeliano ha annunciato che li combatterà perfino con franco tiratori. 
 
Funzionari delle Nazioni Unite hanno chiesto più volte che si tolga il blocco alla Striscia, citando il deterioramento delle condizioni umanitarie nel territorio, dove circa l’80% degli 1,8 milioni di abitanti dipendono dagli aiuti esterni. 
 
Ig/nvo

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE