giovedì 25 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cina, i nuovi dazi contro gli USA sono razionali

Pechino, 4 ago (Prensa Latina) Il Ministero del Commercio cinese ha sottolineato che il piano di dazi addizionali sulle merci USA, per un valore di 60 miliardi di dollari, è razionale e contenuto, evidenzia la stampa locale.

Secondo un portavoce del Ministero, le contromisure della Cina sono state proposte dopo un’attenta valutazione.

Sono stati presi in considerazioni diversi fattori, tra cui il benessere del popolo, la capacità delle aziende di resistere e il mantenimento in funzione della catena industriale globale, ha riferito il portavoce.

La Cina ha sempre considerato che le consultazioni basate su rispetto, uguaglianza e mutuo beneficio sono il modo più efficace per risolvere le controversie commerciali e che qualsiasi minaccia o ricatto unilaterale non fa altro che aggravare le contraddizioni e danneggiare gli interessi di tutte le parti, ha aggiunto.

La Commissione Dazi Doganali del Consiglio di Stato ha pubblicato la lista dei 5.207 prodotti statunitensi che saranno soggetti a dazi aggiuntivi con quattro aliquote differenti: 25, 20, 10 e 5%.

Secondo la stampa locale, la decisione è stata presa come risposta al piano di Washington di aumentare dal 10 al 25% i dazi su prodotti cinesi per un valore di 200 miliardi di dollari.

La Cina e gli USA sono coinvolti nella più grande guerra commerciale nella storia economica, secondo la nazione asiatica.

Gli attriti sono iniziati oltre due settimane fa, con l’imposizione da parte di Washington di dazi del 25% su prodotti cinesi per un valore di 34 miliardi di dollari. Come risposta, il gigante asiatico ha applicato dazi di pari aliquota su 545 prodotti statunitensi dal valore simile.

Con l’annuncio del Ministero del Commercio, la Cina è passata nella guerra commerciale che – come ha avvertito il presidente XiJinping – non avrà vincitori e costituisce una seria minaccia per l’economia internazionale.

Il ministero degli Esteri cinese, WangYi, nel corso di un incontro con il segretario di Stato americano, Mike Pompeo, ha esortato a gestire le differenze attraverso il dialogo e il confronto.

L’incontro si è svolto nell’ambito della riunione annuale dei ministri degli Esteri dell’Associazione delle Nazioni del Sud-Est Asiatico (ASEAN) a Singapore.

mb/idm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE