lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Riconoscimento della FAO a scienziato cubano dell’agricoltura, Adolfo Rodriguez Nodals

L'Avana, 10 ago (Prensa Latina) La FAO ha trasmesso in un comunicato un riconoscimento postumo al merito del dottore Adolfo Rodriguez Nodals, scomparso un anno fa, per la sua contribuzione alla sicurezza, alla sovranità alimentaria ed alla nutrizione a Cuba. 

 
“Davanti a questa vita di consacrazione e di dedicazione su preoccupazioni comuni per Cuba e per la nostra agenzia, è un alto onore realizzare questo riconoscimento meritato”, ha affermato nel testo il rappresentante dell’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura (FAO), Marcelo Resende. 
 
“Ottimizzare spazi nelle città e periferie in funzione di produrre ancora più alimenti per cubane e cubani: questo è quello che sta facendo il Movimento Nazionale dell’Agricoltura Urbana, Locale e Familiare nel paese da più di 20 anni”, ha aggiunto. 
 
“Inoltre, sensibilizza la popolazione sull’urgenza di incrementare nella dieta giornaliera il consumo dei vegetali, ortaggi e condimenti freschi, ed in risposta a ciò aiuta a garantire un’offerta coerente e stabile di questi prodotti mediante pratiche produttive sostenibili, con un solido appoggio scientifico”, ha aggiunto. 
 
Queste sono state, tra le tante, le contribuzioni significative di Adolfo Rodriguez Nodals, Eroe del Lavoro della Repubblica di Cuba e Dottore Honoris Causa in Scienze Agricole dell’Università Centrale Marta Abreu de Las Villas. 
 
I meriti, gli apporti e gli impegni di questo uomo di campagna e di scienza, ha segnalato, non sono sconosciuti per la FAO. 
 
La FAO riconosce così l’impronta dell’ingegnere agronomo e professore titolare, lo scienziato, l’investigatore, il parlamentare e l’uomo di alta sensibilità verso la sicurezza e sovranità alimentarie di Cuba, sia come dirigente del Gruppo Nazionale dell’Agricoltura Urbana, Locale e Familiare, o come direttore dell’Istituto di Investigazioni Fondamentali in Agricoltura Tropicale. 
 
Ha anche partecipato nella Commissione Agroalimentare del Parlamento cubano come attivo promotore di iniziative ed esperienze di produzione agricola con mete nella sostenibilità e nella resilienza, e nella generalizzazione dei risultati scientifici. 
 
Molto importante è stata la sua competenza al servizio della cooperazione e dello sviluppo di altri paesi, in maniera speciale, la consulta offerta in Venezuela durante il 2003 per l’implementazione del programma dell’Agricoltura Urbana. 
 
“L’impronta maggiore, secondo lo sguardo della nostra Organizzazione, non è solo per l’agricoltura della nazione ma anche per il destino dell’America Latina e dei Caraibi, cioè nella sua contribuzione scientifica con un profondo senso sociale e nei saperi e nei valori umani che ha sempre difeso”, ha concluso il rappresentante della FAO a Cuba. 
 
di Roberto Salomon

traduzione di Ida Garberi

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE