mercoledì 17 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

La presenza degli USA in Siria è illegale, afferma Cancelliere

Damasco, 1º ott (Prensa Latina) “La presenza statunitense in territorio siriano è illegale ed è un'aggressione”, ha affermato il ministro di Relazioni Estere Walid Moallem, in un’intervista alla catena russa Sputnik divulgata oggi nei mezzi nazionali. 

 
L’anche vicepresidente siriano ha puntualizzato che le forze degli USA, situate nella zona di Tanef, reclutano gli estremisti dell’Isis e li inviano di nuovo a combattere per prolungare la crisi e favorire il regime di Israele. 
 
Tra altri temi trattati, Moallem ha sottolineato che le relazioni con l’Iran “non sono negoziabili” perché la presenza di consulenti di questa nazione in Siria è stata concertata con Damasco su basi giuridiche e completamente legali. 
 
Durante l’intervista, il Cancelliere ha definito positivo quanto accordato nella provincia di Idleb per la creazione di una regione smilitarizzata ed è un passo per ristabilire l’autorità dello Stato siriano in tutto il territorio del paese. 
 
Moallem ha confermato che Siria è compromessa con le negoziazioni di Astanà e Sochi, come con gli sforzi che realizzano sia Russia che Iran per trovare una soluzione che serva al popolo siriano nel processo politico. 
 
Sul sistema antiaereo S300, ha sottolineato che è difensivo nella sua essenza, non offensivo ed ha manifestato che “se analizziamo l’importanza di proteggere il cielo siriano, vedremo che questo è un segno di sicurezza e stabilità, e non di guerra”. 
 
Ig/pgh

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE