mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Respingono bloqueo contro Cuba nella giornata finale del dibattito all’ONU

Nazioni Unite, 1º ott (Prensa Latina) Il rifiuto al bloqueo imposto dagli Stati Uniti contro Cuba è ritornato ad occupare oggi lo spazio nel dibattito di alto livello dell'Assemblea Generale dell'ONU, che arriva alla sua giornata finale. 

 
Il cancelliere del Nicaragua, Denis Moncada, ha condannato il bloqueo criminale contro Cuba e tutte le sue misure e ramificazioni extraterritoriali: Managua respinge qualunque misura economica coercitiva per trattare di piegare la volontà e lo spirito di libertà e sovranità dei popoli e dei Governi. 
 
Come ha detto nel dibattito generale, è inaccettabile l’uso di misure economiche coercitive unilaterali come strumento politico selettivo per cambiare illegalmente i Governi. 
 
“Questo anno voteremo nuovamente contro l’ingiusto bloqueo”, ha anticipato ed ha espresso anche solidarietà col Venezuela ed ha condannato il tentativo di omicidio contro Nicolas Maduro e la minaccia di intervento militare a questo territorio sud-americano. 
 
Il ministro di Relazioni Estere della Bielorussia, Vladimir Makei, ha sottolineato su come le sanzioni, la coercizione economica e l’isolamento politico trovano una base solida negli strumenti di politica estera di molti paesi. 
 
Tutti siamo stati testimoni di decadi di politiche di bloqueo economico, commerciale e finanziario applicate contro una Cuba amante della libertà, tali azioni non sono solo contrarie alle risoluzioni dell’ONU, ma riscuotono un alto prezzo nello sviluppo sociale ed economico di questa isola, ha segnalato. 
 
Inoltre, il cancelliere di Timor-Leste, Dionisio Babo Soares, ha manifestato la sua preoccupazione per il bloqueo economico, commerciale e finanziario imposto contro Cuba nelle ultime sei decadi, “che ha un impatto considerabile nella vita delle persone e quello dello sviluppo del paese”. 
 
Il cancelliere del Laos, Saleumxay Kommasith, ha considerato che le misure di isolamento e sanzioni imposte a qualunque paese normalmente non generano benefici per la comunità internazionale. 
 
Da più di 55 anni, gli Stati Uniti impongono a Cuba un bloqueo economico, commerciale e finanziario, considerato come quello di maggiore durata nella storia. 
 
Questo bloqueo è ampiamente respinto dalla comunità internazionale, come lo dimostrano le votazioni realizzate ogni anno nell’Assemblea Generale dell’ONU ed anche gli interventi che hanno avuto luogo nel dibattito di alto livello che è cominciato lo scorso 25 settembre e si conclude oggi. 
 
Ig/ifb   

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE