giovedì 25 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Ex comandanti delle FARC: l’accordo di Pace in Colombia è stato distrutto

Bogotà, 2 ott (Prensa Latina) Gli ex comandanti delle FARC, Oscar Montero (El Paisa), ed Ivan Marquez hanno affermato in una lettera al Congresso di Colombia che la speranza costruita a L'Avana è stata spinta in un abisso dagli accordi di pace falliti. 

 
Benché la missiva di El Paisa e Marquez, ex capo negoziatore della guerriglia nella capitale cubana, è stata redatta il passato 22 settembre, è stata pubblicata oggi in questa capitale. 
 
Due dei principali capi, di quelle che sono state le Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia-Esercito del Popolo, hanno denunciato che quello che si era deciso non è stato mai applicato, e che è stato oggetto di una trappola e dell’inganno. 
 
Hanno spiegato al riguardo l’insicurezza giuridica che circonda gli ex combattenti, le modificazioni al testo originale di quanto convenuto e l’inadempimento degli aspetti essenziali dell’Accordo. 
 
Hanno aggiunto che il Congresso anteriore ha affondato la Riforma Politica e le Circoscrizioni Territoriali Speciali di Pace, mentre non si è applicata totalmente l’amnistia per i guerriglieri né si è fatto niente per migliorare la vita dei contadini. 
 
In questione, hanno fatto riferimento all’arresto del dirigente della Forza Alternativa Rivoluzionaria del Comune (FARC), Jesus Santrich, con il fine di estradizione negli Stati Uniti, fatto che ha finito per distruggere la poca fiducia che rimaneva ancora negli ex combattenti. 
 
Hanno segnalato che tutto questo è accaduto dopo la consegna delle armi da parte dell’ex guerriglia, convertita da settembre dello scorso anno nel partito Forza Alternativa Rivoluzionaria del Comune (FARC). 
 
“L’Accordo ha avuto un difetto strutturale che pesa come una piramide egiziana: cioè avere firmato in primo luogo l’abbandono delle armi, senza avere fissato prima i termini della reincorporazione economica e sociale dei guerriglieri”, hanno sentenziato Marquez ed El Paisa. 
 
Hanno affermato, nonostante, che benché l’Accordo sia stato tradito, continuano a mantenere il sogno della pace in Colombia. 
 
Davanti alle opinioni dei rappresentanti della destra che segnalano che Marquez ed El Paisa si sono allontanati dal processo di pace, la congressista Victoria Sandino ha affermato che “né Ivan né Oscar stanno esponendo il loro interesse di uscire dall’accordo di pace”. 
 
“Loro vogliono denunciare gli inadempimenti che si stanno presentando”, ha enfatizzato la legislatrice del partito FARC e membro del suo Consiglio Politico Nazionale. 
 
Ig/tpa 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE