martedì 23 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

ONU impugna il trattamento speciale ai militari nella Giustizia di Pace in Colombia

Bogotà, 4 ott (Prensa Latina) Il rappresentante in Colombia dell'Ufficio dell'Alto Delegato delle Nazioni Unite per i diritti umani, Alberto Brunori, ha criticato duramente il trattamento differenziato per i militari nella Giustizia Speciale di Pace (JEP). 

 
Brunori ha fatto riferimento all’iniziativa del partito Centro Democratico e che è stata aggregata all’articolo 75 della legge 1922, che regolamenta il funzionamento della JEP in Colombia, uno degli aspetti chiave dell’Accordo di Pace. 
 
Secondo la proposta del partito, che dirige l’ex presidente Alvaro Uribe (2002-2010), i membri delle forze armate saranno giudicati con un procedimento speciale e differenziato che creerà il Congresso in 18 mesi. 
 
Per il rappresentante delle Nazioni Unite, “il trattamento differenziato che si è stabilito per le vittime della Forza Pubblica restringe indebitamente l’accesso alla protezione giudiziale effettiva e crea un trattamento discriminatorio e disuguale non giustificato”. 
 
Tale condotta “non è ragionevole alla luce degli obblighi internazionali dello Stato di diritto”, ha detto Brunori in una lettera inviata alla Corte Costituzionale della Colombia. 
 
Ha aggiunto che le restrizioni imposte al lavoro di investigazione dei delitti di competenza della JEP limitano in forma eccessiva e non ragionevole il diritto alla verità delle vittime e favoriscono l’impunità dei crimini commessi durante il conflitto armato. 
 
Ig/tpa

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE