sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Gli USA giudicano Cuba mentre imprigionano i bambini, denunciano all’ONU

Nazioni Unite, 16 ott (Prensa Latina) “La detenzione di bambini migranti alla frontiera con gli Stati Uniti sì merita un evento come quello organizzato oggi dalla rappresentazione statunitense all’ONU per denunciare supposte violazioni dei diritti umani a Cuba!”. 

 
Così ha denunciato la rappresentante permanente di Cuba presso l’ONU, Anayansi Rodriguez, dopo l’evento organizzato dagli Stati Uniti nella sala del Consiglio Economico e Sociale delle Nazioni Unite per lanciare la sua campagna anticubana “Jailed for what” (Imprigionato perché). 
 
I bambini migranti imprigionati alla frontiera degli Stati Uniti sì meritavano la realizzazione di un forum chiamato “Jailed for what”, ha affermato l’ambasciatrice cubana. 
 
Il governo statunitense dovrebbe vergognarsi per le foto e per le evidenze di queste violazioni flagranti, mentre si credono i paladini dei diritti umani, ha sentenziato. 
 
Cuba condanna e respinge nella maniera più energica questa nuova azione anticubana da parte di Washington, che costituisce un oltraggio alla sovranità di questo paese ed al suo diritto alla libera determinazione, ha sottolineato. 
 
Realizzando questo evento, gli Stati Uniti non solo aggrediscono uno stato sovrano, ha sottolineato, ma anche i principi del multilateralismo e le basi legali delle Nazioni Unite. 
 
Non ci piegheranno mai, che sia chiaro all’infame segretario generale dell’OSA: la diplomazia rivoluzionaria -erede del leader storico della Rivoluzione, Fidel Castro – è presente nelle Nazioni Unite per difendere la libertà e la sovranità del suo popolo, ha enfatizzato la diplomatica. 
 
Come ha segnalato l’ambasciatrice cubana, la segreteria dell’ONU aveva la possibilità di evitare che questa farsa politica e questo show si realizzassero in quella sede che dovrebbe rappresentare alle nazioni che si suppone siano unite. 
 
“L’incontro, come avevamo previsto, è stato una commedia politica, edificata su falsi argomenti e con attori mediocri con un curriculum oscuro ed al servizio di una potenza straniera”. 
 
“Cuba si inorgoglisce per la sua condotta in materia di diritti umani, smentisce qualsiasi fallacia o manipolazione contro di lei, al contrario, sono gli Stati Uniti che non hanno morale per dare lezioni”, ha affermato. 
 
Il paese settentrionale ha un modello di violazioni sistematiche di tutti i diritti umani, compreso l’uso della tortura, la detenzione e la privazione di libertà in forma arbitraria, come succede nella Basa Navale di Guantanamo, territorio cubano illegalmente usurpato, ha concluso. 
 
Ig/ifb

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE