lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Costituente respinge azioni coercitive degli USA contro Venezuela

Caracas, 2 nov (Prensa Latina) Il presidente dell'Assemblea Nazionale Costituente (ANC), Diosdado Cabello, ha informato che questo organo dibatterà un accordo in rifiuto alle sanzioni coercitive imposte dagli Stati Uniti, contro lo sviluppo del settore aurifero del Venezuela. 

 
Durante la marcia che ha realizzato il popolo venezuelano questo venerdì in onore al cantore del popolo, Alì Primera, il massimo rappresentante dell’ANC ha affermato che davanti “all’atteggiamento arrogante” dell’amministrazione statunitense di pretendere di distruggere lo sfruttamento minerario, il governo fortificherà il lavoro nell’Arco Minerario dell’Orinoco. 
 
“Gli Stati Uniti pretendono danneggiare il nostro paese perché loro sanno che stiamo comprando medicine ed alimenti con quello che ci pagano per l’oro (…) È un genocidio dell’odio internazionale contro Venezuela, spinto dagli Stati Uniti”, ha enfatizzato Cabello. 
 
Ieri, giovedì, il Dipartimento del Tesoro ha emesso nuove sanzioni con lo scopo di ostacolare che cittadini statunitensi si compromettano in operazioni col settore minerario venezuelano. 
 
Davanti a questa nuova azione interventista, l’anche primo vicepresidente del Partito Socialista Unito del Venezuela (PSUV), ha segnalato che i venezuelani non rimarranno silenziosi di fronte alle misure unilaterali che pretendono distruggere l’economia. 
 
Ig/odf

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE