mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Moglie di ex vicepresidente dell’Ecuador chiede garanzie per la sua salute

Quito, 2 nov (Prensa Latina) Cynthia Diaz, sposa dell'ex vicepresidente dell'Ecuador, Jorge Glas, ha chiesto al Governo il trasferimento al carcere 4 di Quito, dove ci sono garanzie per la sua salute, deteriorata dopo 12 giorni di sciopero della fame. 

 
Il sollecito è stato chiesto dalla sede del legislativo, dove ha realizzato una conferenza stampa insieme ai membri del gruppo parlamentare della Rivoluzione Cittadina. 
 
Nelle sue dichiarazioni, dopo ratificare la perdita del suo posto lavorativo per pressioni del governo, Diaz ha condannato che “siamo vittime del linciaggio mediatico”. 
 
“Non vengo a reclamare. Vengo a chiedere solamente che il Governo mi aiuti affinché mio marito abbia garanzie”, ha specificato. 
 
Inoltre, ha ricordato che Glas non ha mai avuto intenzione di abbandonare l’Ecuador ed ha collaborato col processo da quando è stato vincolato al caso sotto investigazione per atti di corruzione dell’azienda costruttrice brasiliana Odebrecht, che ha pagato delle bustarelle in cambio di vittorie negli appalti di opere durante il periodo delle funzioni dell’ex vice mandatario. 
 
Jorge Glas è stato condannato a sei anni di prigione per accuse di associazione illecita nel caso Odebrecht, dopo un processo, ancora in corso che la difesa considera irregolare ed incostituzionale.  
 
Il suo trasferimento è stato deciso a causa della fuga dell’ex segretario di Comunicazione, Fernando Alvarado, che ha distrutto il suo braccialetto elettronico ed ha abbandonato il paese, mentre era sottomesso ad un’indagine per ipotetiche 11 accuse penali. 
 
Dopo essere trasferito dal carcere di Quito, Glas, che soffre di ipertensione, gastrite e spondilite anchilosante, ha deciso di iniziare uno sciopero della fame, in protesta alla sua situazione che considera totalmente illegale.
 

Ig/scm 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE