lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Pyongyang dice arrivederci al presidente cubano con una festa popolare

Pyongyang, 5 nov (Prensa Latina) La Repubblica Popolare Democratica della Corea (RPDC) ha detto arrivederci al presidente cubano, Miguel Diaz-Canel, con un impressionante spettacolo di ginnastica popolare, il festeggiamento “Arirang”. 

 
L’incantesimo magico ed amichevole ha incantato anche l’anfitrione nordcoreano, il leader Kim Jong Un, ed ha illuminato una delle ultime notti del presente autunno. 
 
La mitica e singolare magia regalata a Diaz-Canel somma sport, acrobazia, musica, teatro, droni luminosi, pirotecnica, luci, una lavagna umana, velocità senza danni provocati, ed argomenti politici presentati in maniera amena, tutto con precisione di uno schermo digitale programmato da cibernetici. 
 
Hanno strappato molti applausi le immagini delle bandiere di Cuba e della Corea del Nord, e di testi amichevoli e di cameratismo, tra le altre azioni allusive ad entrambi i paesi, presentati dalla robotica lavagna umana. 
 
La festa è durata circa 100 minuti, ed aveva una colonna sonora elettrizzante che ha mescolato la musica tradizionale locale, l’europea e la musica cubana, con la classica “Guantanamera”, che compie 90 anni in questo 2018 (è stata scritta nel 1928). 
 
E’ stato ugualmente intenso, per la delegazione cubana, ascoltare l’Inno del 26 Luglio o Inno della Libertà, così come si conosce l’arrangiamento orchestrale di Carlos Faxas, di Manzanillo, con il testo scritto da Agustin Diaz Cartaya, de L’Avana. 
 
Questo è stato l’arrivederci, preparato dagli anfitrioni locali per il corto, ma intenso, programma di visita del presidente cubano, che è arrivato alla RPDC domenica scorsa. 
 
Ig/bjm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE