mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Truppe siriane attente attorno al territorio della provincia di Idleb

Damasco, 5 nov (Prensa Latina) Le truppe dell'Esercito siriano spiegate al fronte di Idleb sono in allerta massima dovuto ad attacchi terroristi sporadici e violazioni dell'Accordo sulla Zona Smilitarizzata, firmato tra Turchia e Russia, hanno informato oggi fonti ufficiali. 

 
Dal 17 settembre scorso, quando queste due nazioni hanno stabilito la tregua col beneplacito di Siria, gli estremisti non smettono di attaccare in forma intermittente le aree al sud ed alle frontiere amministrative con  Latakia, Hama ed Aleppo. 
 
Immagini pubblicate nelle reti sociali, in internet e nella televisione illustrano il generale Suhail al Hassan, capo delle “Forze del Tigre”, unità di élite dell’Esercito siriano, mentre ispeziona l’allenamento e la disposizione combattiva. 
 
Al Hassan ha realizzato manovre con le sue truppe ed hanno testato i nuovi fucili di assalto AK-104, consegnati recentemente dalla Russia a queste unità. 
 
Ad Idleb, circa 450 chilometri al nord di Damasco, ultimo bastione organizzato degli estremisti in Siria, sono ubicati circa 50 mila terroristi di diversi gruppi, diretti dall’ex Fronte Al Nusra, con intense lotte intestine, però continuando a rifiutare qualunque negoziazione.

Ig/pgh

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE