domenica 14 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Considerano irrispettoso il comportamento della giudice che ha interrogato Lula

Brasilia, 16 nov (Prensa Latina) La presidentessa del Partito dei Lavoratori (PT) del Brasile, Gleisi Hoffmann, ha definito come autoritario ed irrispettoso il comportamento della giudice, Gabriela Hardt, durante l'interrogatorio realizzato mercoledì all'ex mandatario Luiz Inacio Lula da Silva.  

 
Hoffmann ha segnalato in twitter che “nei tempi di Bolsonaro al potere, i suoi seguaci si rivelano con i loro comportamenti. Lula ha avuto un comportamento dignitoso, come sempre”, ha affermato. 
 
Per Hoffman il processo per il caso Atibaia risulta più un teatro preparato dalla Lava Jato (investigazione su corruzione) che agisce nel paese come se fosse un partito. 
 
Arruolare il discusso giudice Sergio Moro per il futuro Governo di estrema destra di Bolsonaro è la prova concreta dell’odio politico ed ideologico contro il PT e contro Lula, sentenzia la leader politica. 
 
Durante l’udienza con Hardt, che ha rimpiazzato temporaneamente Moro, l’ex dirigente operaio, di 73 anni, ha confermato la sua innocenza ed ha qualificato come una farsa le accuse che pendono su di lui per supposti atti di corruzione. 
 
Tra le domande ed una certa tensione nella sala, l’ex capo di Stato ha affermato di sentirsi come un trofeo, “un trofeo che la Lava Jato doveva consegnare. Non so perché non piaccio a loro, ma io ero un trofeo che avevano bisogno di sacrificare”, ha detto. 
 
Ha negato qualunque vincolo su apparenti trasformazioni fatte ad una tenuta in Atibaia, provincia di Sao Paulo, attribuita a lui e che sarebbero state pagate da aziende costruttrici tra il 2010 ed il 2014 in cambio di contratti con la compagnia Petroleo Brasileiro S.A. (Petrobras). 
 
Ig/ocs 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE