mercoledì 17 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Sottolineano in un evento regionale gli sviluppi di Cuba nella sicurezza alimentare

Buenos Aires, 22 nov (Prensa Latina) Il Premio Nobel della Pace, l'argentino Adolfo Perez Esquivel, ha sottolineato ieri che Cuba è una dei pochi paesi di questa regione che ha raggiunto la Sicurezza Alimentare. 

 
Intervenendo nella prima edizione della Settimana dell’Agricoltura e dell’Alimentazione: sfide future per America Latina e per i Caraibi, ha sottolineato che l’elemento più potente per sconfiggere la fame in questa area è il senso profondo dell’agricoltura familiare, del piccolo e medio produttore. 
 
Le esperienze di Cuba, Guatemala, Honduras e Colombia nell’implementazione delle politiche di Sicurezza Alimentare e Nutrizionale ed Agricoltura Sostenibile sono stati il centro dei dibattiti di un pannello internazionale convocato dal programma Impatto, Resilienza, Sostenibilità e Trasformazione per la Sicurezza Alimentare e Nutrizionale (First, per le sue sigle in inglese), nel contesto della Settimana. 
 
Per l’Isola, hanno partecipato a questo evento parallelo Gloria Almandoz, specialista di Relazioni Internazionali del Ministero dell’Industria Alimentare (Minal), e Pierpaolo Piras, rappresentante ufficiale delle Politiche della FAO a Cuba. 
 
Hanno integrato il pannello vari rappresentanti di governo in settori dei paesi che sono beneficiari diretti di questo programma, sponsorizzato dall’Unione Europea e dall’Organizzazione delle Nazioni Unite per l’Alimentazione e l’Agricoltura. 
 
La contribuzione del Programma First, nella cornice della cooperazione FAO-Cuba, sottolinea un alto impatto per la nazione, tanto a livello di politiche settoriali come nel giorno per giorno delle famiglie, riferisce una nota della Rappresentazione dell’Organizzazione nella maggiore delle Antille. 
 
Il programma dirige il suo lavoro su temi strategici nella vita del paese, come sono: la qualità ed innocuità degli alimenti, l’acquicoltura familiare, la sostenibilità dei sistemi alimentari locali, la produzione di carne e latte, come prodotti agricoli nazionali, che sono poco utilizzati e possiedono un elevato apporto nutrizionale ed un gran potenziale per l’industria alimentare. 
 
Il programma, in linea con la strategia di sviluppo nazionale, identifica lo sviluppo integrale di catene di valori che comprendono il ciclo produttivo nella sua totalità, promuove la liberazione del potenziale produttivo di sistemi alimentari esistenti, con enfasi nei sistemi di autoapprovvigionamento locali, e proporziona attenzione specifica alle opportunità di un impiego onesto per giovani e donne, ha affermato Piras. 
 
Iris Quiñones, ministra cubana dell’Industria Alimentare, ha detto recentemente che il sistema di lavoro dell’organismo punta attualmente sull’incremento dei livelli di produzione, destinato alla popolazione, a partire da una migliore utilizzazione delle materie prime e dei sottoprodotti. 
 
 
 
Ig/mfb

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE