martedì 16 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

ONU chiede di preservare la Giustizia Speciale della Pace in Colombia

Bogotà, 22 nov (Prensa Latina) Il direttore della Missione di Verifica delle Nazioni Unite in Colombia, Raul Rosende, ha fatto un appello per preservare la Giurisdizione Speciale per la Pace (JEP), parte chiave degli accordi concordati a L'Avana. 

 
Il funzionamento della JEP è importantissimo, ed invia segni di fiducia agli ex combattenti per la sostenibilità del processo di pace, ha affermato Rosende in un incontro in questa capitale, organizzato da Colombia 2020, progetto del quotidiano locale El Espectador, al quale hanno assistito differenti istanze dell’ONU.  Ha riferito che questa è anche l’opinione della Corte Penale Internazionale, come l’ha dichiarato anche il suo vice procuratore in visita recente al paese. 
 
Ha sottolineato che la comunità internazionale vede positivamente il Sistema Integrale di Giustizia, Verità e Riparazione, vidimato nell’Accordo di Pace concordato tra lo Stato e l’ex guerriglia Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia-Esercito del Popolo. 
 
Inoltre, l’alto funzionario delle Nazioni Unite ha sottolineato la preoccupazione esistente in relazione col processo di reincorporazione degli ex guerriglieri alla vita civile e con le loro garanzie giuridiche, sociali e fisiche. 
 
“Dall’abbandono delle armi fino ad oggi più di 80 ex membri sono stati assassinati in circostanze sospette. Questo problema si somma all’assassinio dei leader sociali e dobbiamo fare tutti gli sforzi possibili per superare i problemi”, ha manifestato Rosende. 
 
Il rappresentante dell’ONU ha affermato il suo beneplacito per il ristabilimento del Consiglio Nazionale di Reincorporazione, spazio nel quale il Governo, Nazioni Unite ed il partito Forza Alternativa Rivoluzionaria del Comune verificano il comportamento del processo di reincorporazione. 
 
Ig/tpa 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE