sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba denuncia manovra degli USA per danneggiare le relazioni diplomatiche

L'Avana, 28 nov (Prensa Latina) Il ministero cubano di Relazioni Estere (Minrex) ha denunciato una nuova manovra degli Stati Uniti diretta a colpire le relazioni diplomatiche con la nazione caraibica. 

 
Secondo il comunicato cubano, negli ultimi mesi il Dipartimento di Stato ha utilizzato un nuovo pretesto per colpire le relazioni, vincolato al processo di conferimento di visti diplomatici ed ufficiali che richiede per l’adempimento delle sue funzioni il personale delle rispettive ambasciate a Washington ed a L’Avana. 
 
“La manovra consiste nell’inventare la menzogna che Cuba ostacola il conferimento dei visti per i funzionari designati all’ambasciata degli Stati Uniti a Cuba, fatto che si suppone frena l’adempimento di questa missione diplomatica”, afferma il testo. 
 
Secondo le autorità cubane, il Dipartimento di Stato occulta deliberatamente che è stato il Governo statunitense quello che ha deciso unilateralmente di ridurre il personale della sua ambasciata a L’Avana in settembre del 2017, includendo il personale dei servizi consolari. 
 
Inoltre, è stato il Governo degli Stati Uniti quello che ha deciso di espellere, arbitrariamente ed ingiustamente, 15 funzionari diplomatici cubani dell’ambasciata di Cuba a Washington, in ottobre di quell’anno, aggiunge il comunicato. 
 
“Da quella data, il funzionamento di entrambe le missioni si è visto colpito da queste decisioni unilaterali. Allo stesso modo, il conferimento dei visti richiesti per il personale delle rispettive ambasciate è stato soggetto ad approvazioni e dilazioni capricciose del Dipartimento di Stato”, ha affermato il Minrex. 
 
Secondo l’entità governativa dell’isola, accusare Cuba di generare una situazione insostenibile per il funzionamento dell’ambasciata degli Stati Uniti costituisce una flagrante distorsione della verità. 
 
 
Ig/tgp

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE