sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Jorge Glas compie 40 giorni in sciopero della fame

Quito, 29 nov (Prensa Latina) L'ex vicepresidente dell'Ecuador, Jorge Glas, compie oggi 40 giorni in sciopero della fame, in mezzo ad allerte mediche sull'esistenza di pericolo per la sua vita. 

 
Una relazione recente constata il deterioramento dell’ex vice mandatario, che sta protestando per il suo trasferimento arbitrario al centro di massima sicurezza di Latacunga, dal carcere 4, dove compiva una condanna per presunta associazione illecita nel caso, ancora non concluso, di corruzione dell’azienda brasiliana Odebrecht, investigato in questo paese sud-americano. 
 
D’accordo con la notizia che circola nelle reti sociali, Glas ha già presentato un quadro di nausee, tachicardia, perdita di concentrazione e dolori addominali moderati, tra gli altri sintomi. 
 
La valutazione indica che si devono applicare misure preventive ad un deterioramento irreversibile neurologico, renale, epatico o sistemico, aggravato dalla mancanza di ingestione di alimenti. 
 
La situazione ha fatto aumentare le richieste per la vita dell’ex vicepresidente, che sta chiedendo solo il suo ritorno al carcere 4, dove può ricevere la medicazione necessaria per le sue malattie croniche: gastrite, ipertensione ed spondilite anchilosante. 
 
L’ex presidente dell’Ecuador Rafael Correa, ha lasciato anche chiaro la sua opinione attraverso le reti. 
 
“La salute del vicepresidente Jorge Glas è gravemente compromessa. Lui è disposto a morire, in dimostrazione di dignità, prodezza ed onestà. Non dimentichino mai che è stato trasferito dal Carcere 4 per vendetta, e basta un’ordine per cambiare le cose”, ha condannato in uno dei suoi messaggi più recenti. 
 
Secondo lui, i responsabili diretti di quello che succeda a Glas sono il mandatario, Lenin Moreno; ed il segretario della politica, Paul Granda. 
 
Glas è ancora in attesa di un ricorso in cassazione, col quale i suoi avvocati sperano di dimostrare tutte le irregolarità commesse nel processo architettato contro di lui, come il fatto di giudicarlo con un codice penale abrogato. 
 
Ig/scm 
 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE