mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Moro ritorna a mentire su Lula, assicura difesa dell’ex presidente

Brasilia, 17 gen (Prensa Latina) La difesa di Luiz Inacio Lula da Silva assicura che il ministro di Giustizia e Sicurezza Pubblica, Sergio Moro, è ritornato a mentire sull'ex presidente brasiliano in un'intervista col canale di notizie GloboNews. 

 
In un articolo pubblicato nel portale digitale Lula.com.br, si ricorda che l’ex magistrato diceva che Lula non aveva ricevuto somme di denaro dalla compagnia Petrobras. Non hanno mai trovato nulla, per questo motivo nella sentenza, Moro ha dovuto condannare Lula per “atti indeterminati” e per un appartamento “attribuito” all’ex mandatario a Guarujà, che non è mai stato suo. Non hanno mai trovato nulla, né atto criminale, né vantaggio indebito, segnala la fonte. 
 
Denuncia che nell’intervista con GloboNews, Moro ha detto qualcosa di differente di quello che lui stesso ha scritto ed ha firmato, cioè che Lula avrebbe ricevuto bustarelle da Petrobras, fatto senza una base di prove, neanche nelle sue stesse sentenze. 
 
“Si può prendere sul serio la sua sentenza contro Lula che gli ha impedito di disputare le elezioni ed ha aiutato Bolsonaro ad arrivare al potere?”, si domanda l’articolo nel sito web. 
 
Moro ha condannato Lula nel 2017 a nove anni e sei mesi di prigione dando per comprovato che abbia ricevuto un appartamento da parte della costruttrice OAS in cambio di favori politici per questa azienda. 
 
Tale sentenza è stata confermata ed ampliata a 12 anni ed un mese da un tribunale di seconda istanza e, posteriormente, è stato lo stesso Moro che ha ordinato in aprile l’entrata in prigione dell’ex dirigente operaio. 
 
Recentemente Lula ha affermato in una lettera che “non vuole favori, ma semplicemente giustizia” e che “non cambia la sua dignità con la sua libertà”.

Ig/ocs

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE