martedì 16 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

L’Italia considera Cuba un paese stabile per l’investimento straniero

L'Avana, 15 feb (Prensa Latina) Il sottosegretario degli Affari Esteri e Cooperazione italiano, Ricardo Antonio Merlo, ha affermato in questa capitale che Cuba è un paese con una notevole stabilità politica e molte opportunità per l'investimento straniero. 

 
“Cuba è un amica in cui sempre abbiamo confidato”, ha assicurato Merlo dopo essere stato ricevuto dalla vicepresidentessa dell’Assemblea Nazionale del Potere Popolare di Cuba, Ana Maria Mari nel Campidoglio (sede amministrativa del parlamento). 
 
“Non siamo venuti per criticare l’isola, Cuba è una nazione importante, ha potenzialità e futuro, ed è un buon momento per stringere nessi tra lei e l’Europa”, ha puntualizzato Merlo. 
 
“Cuba ha una grande stabilità politica, rispetto alla fragilità che vive il mondo in questo senso, e gli imprenditori considerano molto questo aspetto”, ha affermato il sottosegretario degli Affari Esteri e Cooperazione dell’Italia. 
 
Sono venuto circa cinque o sei volte a Cuba, e mi sorprende sempre, e per questo motivo la considero un bellissimo paese, qui sento un’energia positiva, ha confessato Merlo. 
 
Previamente, Merlo ha realizzato un percorso in differenti saloni, in uno di questi ha osservato i bozzetti dei rilievi del portico e le statue di Angelo Zanelli realizzate tra il 1927 ed il 1928 per il Campidoglio. 
 
Anteriormente, ha incontrato lo Storiografo della Città de L’Avana, Eusebio Leal, che l’ha accompagnato in un percorso al Palazzo del Segundo Cabo. 
 
Leal ha ricordato la presenza degli italiani nella guerra per l’indipendenza che si è svolta nel XIX secolo contro il colonialismo spagnolo. 
 
Ha ringraziato per la cooperazione dell’Italia nei lavori di restaurazione del patrimonio cubano, nella specializzazione del capitale umano dell’isola e nella collaborazione del paese europeo nella costruzione di circa 80 case. 
 
A Cuba non c’è stata molta emigrazione italiana come in Uruguay ed in Argentina, ma quella che esiste è molto importante, e vediamo la sua impronta nella nostra cultura, ha commentato Leal. 
 
Ig/joe 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE