sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Siria denuncia la doppia morale nel Consiglio di Sicurezza

Nazioni Unite, 24 apr (Prensa Latina) Il rappresentante permanente alterno della Siria presso l'ONU, Mounzer Mounzer, ha denunciato la doppia morale che persiste nel Consiglio di Sicurezza quando si discute sul conflitto nel suo paese e sull'assistenza umanitaria. 

 
Il popolo siriano continua ad essere vittima di quello che succede in questo Consiglio di Sicurezza e dei paesi che investono nei gruppi terroristici nella nazione levantina ed impongono un sequestro economico, fatto che dista molto da una vera preoccupazione per le persone, ha osservato. 
 
Alcuni sfruttano la crisi in Siria in funzione dei loro propri scopi ed usano la tribuna dell’ONU per satanizzare uno stato sovrano, ha risaltato. 
 
Mounzer ha offerto dettagli degli sforzi del Governo di Damasco per aiutare i civili colpiti ed ha reiterato che il suo paese è a favore e desidera il ritorno dei rifugiati e sfollati del conflitto. 
 
I terroristi che rimangono in zone determinate utilizzano la popolazione come scudi umani: questo si apprezza, soprattutto, in aree controllate dalle forze della coalizione illegale straniera diretta dagli Stati Uniti, ha segnalato Mounzer. 
 
Rispetto a Rukban, ha spiegato che hanno bisogno dell’autorizzazione di questa coalizione affinché i civili possano uscire dal campo e trovare rifugio in un luogo sicuro. 
 
“Anche i civili che rimangono ad Idleb soffrono attacchi frequenti”, ha ricordato, una località considerata l’ultimo bastione organizzato dei terroristi in Siria. 
 
L’ONU ha inviato già due carichi di aiuti umanitari a Rukban e Damasco è disposta ad autorizzare l’entrata di un terzo convoglio a patto che si assicuri che non cadrà nelle mani dei gruppi terroristici come è accaduto già nel passato, ha concluso il diplomatico. 
 
Ig/ifb 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE