venerdì 19 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Condanna mondiale contro il tentativo di golpe di stato in Venezuela

Caracas, 30 apr (Prensa Latina) Dopo il fallito tentativo di golpe di stato promosso oggi dall'opposizione, leader e partiti di sinistra nel mondo manifestano il loro appoggio a questa nazione sud-americana e respingono l'uso della violenza. 

 
Tra i primi capi di stato che si sono pronunciati c’è il presidente della Bolivia, Evo Morales, che nel suo account ufficiale in Twitter ha condannato il complotto golpista ed ha manifestato la sua fiducia sul fatto che il popolo ed il Governo venezuelano con Nicolas Maduro come presidente affronteranno questa nuova azione destabilizzante. 
 
Da Cuba il suo omologo Miguel Diaz Canel scriveva in twitter: “Respingiamo questo movimento golpista che pretende riempire il paese di violenza. I traditori che dirigono questo movimento sovversivo, hanno usato truppe e poliziotti con armi da guerra in una via pubblica della città per creare inquietudine e terrore”. 
 
Mentre, il cancelliere cubano, Bruno Rodriguez, ha riaffermato la solidarietà e l’appoggio dell’isola con la nazione sorella ed ha fatto un appello affinché si sospendano le aggressioni contro il popolo bolivariano e chavista. 
 
Dalla Spagna, la ministra portavoce del Governo, Isabel Celaà, ha dichiarato che il suo paese non appoggia nessun golpe militare, mentre, la sinistra basca ha respinto il fatto ed ha convocato il popolo a mobilitarsi sulle strade per denunciare davanti al mondo quello che ha qualificato come “manovra autoritaria ed antidemocratica”. 
 
La Rete degli Intellettuali ed Artisti in Difesa dell’Umanità ha fatto un appello alla comunità internazionale affinché si solidarizzi col popolo ed il Governo legittimo del Venezuela. 
 
Il presidente del Messico, Andres Manuel Lopez Obrador ha confermato il suo appello al dialogo per la pace, ha respinto la violenza ed ha esatto il rispetto per i diritti umani. 
 
In Francia, il leader di sinistra Jean-Luc Melenchon ha criticato il tentativo di golpe di Stato ed ha segnalato che lo stesso è promosso da “un gruppo di militari minoritari, con la direzione della marionetta Juan Guaidò, presidente auto-proclamato”. 
 
 
Ig/ycv   

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE