lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Helms-Burton è illecita ed inapplicabile, afferma presidente di Cuba

L'Avana, 3 giu (Prensa Latina) Il presidente cubano, Miguel Diaz-Canel, ha affermato oggi che la Ley Helms-Burton è illecita, inapplicabile e senza nessun valore né effetto giuridico. 

 
In un messaggio nella rete sociale Twitter, il mandatario ha menzionato la Legge di Riaffermazione della Dignità e Sovranità Cubane, adottata nel 1996 in risposta alla normativa statunitense, che codifica il bloqueo economico, finanziario e commerciale contro la nazione caraibica. 
 
L’annuncio il 17 aprile del segretario nordamericano di Stato, Mike Pompeo, di togliere le continue sospensioni del Titolo III della Helms-Burton ha provocato un gran rifiuto a Cuba ed in altre parti del mondo. 
 
Il Titolo in questione apre la possibilità ai cittadini statunitensi di stabilire cause davanti ai tribunali del loro paese contro persone o compagnie che “traffichino” con una proprietà nazionalizzata -legittimamente – dal governo cubano dopo il 1959. 
 
La legislazione rimarca il carattere extraterritoriale del bloqueo economico, finanziario e commerciale contro Cuba. 
 
In un incontro recente, deputati e giuristi dell’isola caraibica hanno reiterato che le nazionalizzazioni e le compensazioni corrispondenti sono state fatte secondo il diritto sovrano di Cuba e secondo le norme del diritto internazionale. 
 
Hanno sottolineato che la legislazione cubana raccoglie nei suoi 14 articoli la volontà di negoziare con Washington la questione delle nazionalizzazioni in sospeso. 
 
Include anche abbordare sempre l’indennità che si deve allo Stato ed il popolo cubano per i danni di 60 anni di aggressioni, sulla base dell’uguaglianza e del rispetto mutui. 
 
Ig/lbp

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE