lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Denunciano un altro assassinato di un ex guerrigliero in Colombia

Bogotà, 17 lug (Prensa Latina) L'assassinio di Leandro Chavarria, ex guerrigliero delle Forze Armate Rivoluzionarie della Colombia-Esercito del Popolo (FARC-EP), si somma oggi ai fatti di violenza riportati in questo paese. 

 
“Questo martedì è stato assassinato nel municipio di Ituango (zona nord) l’ex combattente Leandro Chavarria, di 23 anni. Sig. @IvanDuque esigiamo garanzie per la vita dei firmatari della pace”, ha scritto oggi nel suo account in Twitter, Sandra Ramirez, senatrice del partito Forza Alternativa Rivoluzionaria del Comune (FARC). 
 
Secondo il comandante della Polizia ad Antiochia, la vittima si trovava in una discoteca del municipio quando gli hanno sparato ed è deceduto nel luogo, ha informato la stazione radio locale BluRadio Colombia. 
 
“Gli avevano concesso un’amnistia amministrativa del Governo per avere partecipato al processo di pace (…) c’è una persona che è stata arrestata, e la Polizia l’ha messa a disposizione della Procura”, ha detto il comandante. 
 
A quasi tre anni della firma dell’accordo di pace tra lo Stato colombiano e le FARC-EP, 140 ex combattenti sono stati assassinati. 
 
Gli assassinati, nella settimana scorsa di Weimar Galindez Daza e Luis Carlos Yunda, entrambe in processo di reincorporazione, fanno parte dei casi più recenti. 
 
Lo Stato colombiano non riesce a garantire la vita di quelli che abbiamo scommesso per la pace. Sono 140 compagni assassinati e 32 famigliari, ha detto a mezzi locali di stampa il senatore per il partito FARC, Carlos Antonio Lozada. 
 
Tutto indica che si vuole incominciare una nuova tappa nell’eliminazione sistematica di quelli che abbiamo firmato l’accordo di pace e potranno arrivare, poco a poco, agli integranti della direzione del partito, ha denunciato. 
 
Ig/mfb

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE