domenica 14 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Eurodeputati condannano le condizioni di reclusione di Jorge Glas in Ecuador

Quito, 31 lug (Prensa Latina) I deputati al Parlamento Europeo, Maite Mola e Manuel Pineda, hanno condannato la mancanza di rispetto dei diritti umani dell'ex vicepresidente dell'Ecuador, Jorge Glas, che compie una condanna per supposta associazione illecita, accusa che ancora non è stata provata. 

 
I politici spagnoli che si trovano qui per visitare l’ex mandatario in prigione, hanno discusso la legittimità di un processo giudiziale che mantiene, senza evidenze concrete, un cittadino dietro le sbarre. 
 
Mi è sembrato tremendo che una persona sia incarcerata da due anni ingiustamente, in un luogo dove possono ammazzarlo in qualunque momento, ha affermato Mola. 
 
Da parte sua, Pineda ha affermato che il processo giudiziale di Jorge Glas è piagato di irregolarità ed è parte di una persecuzione evidente ai seguaci di Rafael Correa. 
 
Glas è stato processato senza prove, solo con delazioni di Odebrecht, e la sua famiglia è vittima permanente di persecuzione, ha detto. 
 
Gli eurodeputati hanno fatto riferimento alla situazione del paese, che “vive un crollo istituzionale nelle mani di un governo totalmente al servizio dell’oligarchia.” 
 
Al rispetto, Pineda ha segnalato che fino ad un paio di anni fa, Ecuador era un paese rispettato nel mondo, ma oggi l’immagine è cambiata. 
 
Col caso Assange, il presidente Lenin Moreno è rimasto come il maggiordomo di Donald Trump, ha detto. 
 
Mola è preoccupata per il “livello impressionante” di impunità dell’amministrazione di Moreno, soprattutto nella violazione dei diritti e dell’ostilità contro tutta l’opposizione di sinistra nella nazione. 
 
Quello che sta succedendo in Ecuador è qualcosa senza precedenti. Se il popolo non reagisce, arriveranno ad un punto senza ritorno, hanno concluso. 
 
Ig/vdf

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE