lunedì 22 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba: migliaia di maestri ritorneranno alle aule dopo l’aumento salariale

L'Avana, 15 ago (Prensa Latina) Più di otto mila maestri cubani ritorneranno alle aule dopo l'aumento di salario nel settore, annunciato settimane fa dal governo nazionale, sottolineano oggi mezzi locali. 

 
D’accordo col ministro di Educazione di Cuba, Ena Elsa Velazquez, questa cifra permetterà di iniziare il corso scolastico 2019-2020 con una copertura di un 95%. 
 
Velazquez ha precisato che esistono province come Santiago di Cuba, Guantanamo, Las Tunas, Granma e Pinar del Rio che sono al di sopra di questa percentuale. 
 
Il processo di reincorporazione si analizza minuziosamente perché dobbiamo avere la sicurezza che queste persone mantengano le condizioni per sviluppare il processo docente-educativo nelle scuole, ha aggiunto la titolare citata dal quotidiano Juventud Rebelde. 
 
Secondo il presidente cubano, Miguel Diaz-Canel, l’aumento salariale a Cuba comincia a rompere l’inerzia verso una relazione tra il lavoro e le entrate in un settore che offre servizi molto richiesti dalla cittadinanza: il settore preventivato dallo stato. 
 
Diaz-Canel ha indicato che questa decisione è appena l’inizio di altre che verranno, come la riforma salariale, l’adozione di una politica di prezzi più coerente e l’unificazione monetaria e cambiaria, tutte dopo lo sviluppo socioeconomico dell’isola. 
 
Ig/clp 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE