mercoledì 17 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Russia appoggia Venezuela di fronte ai tentativi di golpe di Stato

Mosca, 15 ago (Prensa Latina) Il ministro della Difesa russo, Serguei Shoigù, ha dichiarato oggi che il suo paese appoggia la politica estera indipendente di Caracas e la sua resistenza di fronte ai tentativi di Washington di promuovere un golpe di Stato in questo paese. 

 
In una riunione col suo omologo venezuelano, Vladimir Padrino, in visita a Mosca, il titolare della Difesa russo ha confermato l’appoggio del suo paese per “resistere ai tentativi degli Stati Uniti di cambiare il Governo legittimamente eletto”. 
 
Shoigù ha spiegato che Russia segue da vicino gli avvenimenti che si svolgono nel paese bolivariano ed “osserviamo una pressione senza precedenti di Washington per destabilizzare la situazione del paese”. 
 
Ha riconosciuto che gli sforzi del Governo venezuelano hanno portato al fallimento del piano statunitense per organizzare proteste di massa e creare una maggiore divisione nella società. 
 
“Crediamo che solo i venezuelani hanno diritto a determinare il loro futuro. Consideriamo che l’intervento estero, specialmente nell’attuale atmosfera eccessivamente tesa, è inaccettabile”, ha aggiunto. 
 
Oggi, i titolari della Difesa di entrambi i paesi hanno firmato un accordo per visitare navi da guerra nei porti di entrambi i paesi. 
 
Durante l’incontro, i ministri hanno discusso la situazione nel paese sud-americano, ed inoltre hanno abbordato temi di cooperazione bilaterale militare e tecnico-militare. 
 
Oggi, il Ministero degli Esteri della Russia ha rivelato un piano per  allenare supposti rifugiati venezuelani in una base militare britannica in Guyana. 
 
“In questo luogo sono stati trasportati già decine di supposti rifugiati venezuelani”, ha denunciato la portavoce della cancelleria russa, Maria Zajarova, che ha messo in chiaro che sono “gente che è arrivata sul posto per ricevere allenamento ed integrare gruppi di sabotaggio e spionaggio”. 
 
Ha assicurato che “i britannici stanno terminando la costruzione di questa base militare in una delle isole nello sbocco del fiume Essequibo”, presuntivamente col pretesto di combattere “il contrabbando delle armi e della droga”. 
 
Zajarova ha allertato che l’obiettivo finale è spiegare queste forze in territorio venezuelano per destabilizzare la situazione nel paese sud-americano e perpetrare atti terroristici. 
 
Il presidente del Venezuela, Nicolas Maduro, ha denunciato oggi un nuovo complotto organizzato in Colombia, per attentare contro la sua vita e quella di altri dirigenti della Rivoluzione bolivariana. In un discorso dal Palazzo di Miraflores, ha segnalato l’ex mandatario colombiano Alvaro Uribe come uno dei responsabili di questi piani destabilizzatori, in complicità con dirigenti dell’estrema destra venezuelana. 
 
Ig/mml    
   

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE