venerdì 19 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Esercito siriano ha intercettato un missile israeliano in provincia di Tartous

Damasco, 16 ago (Prensa Latina) Le unità di difesa antiaerea dell'esercito siriano hanno intercettato oggi un missile israeliano diretto verso la provincia costiera di Tartous, a circa 230 chilometri al nordovest della capitale Damasco.

 
“Le forze di difesa antiaerea hanno intercettato un bersaglio aereo ostile proveniente dal nord del Libano e l’hanno distrutto prima che raggiungesse il suo obiettivo nel municipio di Messiaf, nella campagna della provincia centrale di Hama”, ha divulgato l’agenzia SANA, citando un portavoce del Ministero della Difesa. 
 
Fonti militari consultate da Prensa Latina in questa capitale hanno affermato che il missile è stato sparato da un aeroplano israeliano dallo spazio aereo del nord del Libano, ed i radar l’hanno scoperto nei limiti amministrativi tra le province di Tartous, Hama e Homs, vicino alla frontiera col Libano. 
 
Hanno aggiunto che un’unità di difesa antiaerea ha sparato contro il missile e l’ha distrutto sopra la città di Mashta al-Hilou a Tartous, dove la popolazione ha ascoltato il suono dell’esplosione ed ha visto i resti del missile israeliano mentre cadevano. 
 
Il missile, come ha rivelato un ufficiale della difesa antiaerea, si dirigeva verso il municipio di Messiaf nell’ovest della provincia di Hama, dove si trovano alcune delle più importanti installazioni del Centro Siriano di Investigazioni Scientifiche. 
 
Questo centro è già stato quattro volte bersaglio degli attacchi aerei israeliani, ed anche i gruppi terroristi del sud di Idleb sparano frequentemente missili contro la struttura scientifica. 
 
Lo scienziato siriano Aziz Esber, ex direttore del menzionato centro, è stato assassinato in agosto dell’anno scorso in un’esplosione che le autorità di Damasco hanno denunciato essere stata provocata da Israele. 
 
Ig/fm 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE