domenica 14 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

La pace è castigata nel preventivo dello stato per il 2020, segnalano in Colombia

Bogotà, 27 ago (Prensa Latina) Rappresentanti nel Congresso colombiano per il partito Forza Alternativa Rivoluzionaria del Comune (FARC), hanno segnalato oggi che il tema della pace torna ad essere castigato nel disegno di legge del preventivo per il 2020, presentato dal governo. 

 
Il tema per la pace, secondo gli accordi firmati nel 2016 tra lo stato e l’ex guerriglia FARC-EP, deve basarsi su un preventivo con un investimento in risorse fresche, in temi nevralgici di quanto pattuito, come la riforma rurale integrale, la riforma politica, la sostituzione di coltivazioni di uso illecito, il risarcimento integrale alle vittime del conflitto armato, ha precisato Sergio Marin, rappresentante alla Camera per il partito FARC. 
 
Tuttavia, ritornano e ce lo presentano con alcune cifre truccate che non concordano realmente, quando indaghiamo in profondità, con quello che ci pretendono dire, ha accusato durante una conferenza stampa che ha coinciso con l’inizio della discussione del menzionato progetto nel Congresso. 
 
Marin ha fatto l’esempio che nella riforma rurale integrale presentano una cifra di 7,3 miliardi di pesos colombiani (un dollaro equivale approssimativamente a 3000 pesos) per l’anno 2020, “ma risulta che veniamo a scoprire che l’importo per il settore rurale diminuisce di 2,4 miliardi a 1,7 miliardi”. 
 
La quantità per il settore rurale è del 0,66% del totale, cioè, una cifra irrisoria. Seguiamo senza capire da dove escono i 7,3 miliardi di pesos che dicono che destinano per la riforma rurale integrale, ha sottolineato. 
 
Inoltre, ha sottolineato che le risorse fresche e nuove devono essere distribuite con un carattere territoriale e, soprattutto, tenendo in conto le aree della geografia nazionale più colpite dal conflitto armato interno. 
 
“Nei municipi con maggiore concentrazione della povertà, dove lo stato è presente in maniera meno significativa, e perfino dove si presentano la maggiore quantità di coltivazioni di uso illecito, si dovrebbe dare un investimento focalizzato e che aiutasse positivamente queste comunità”. “La realtà è che tutto ciò non esiste in questo preventivo”, ha concluso. 
 
Ig/mfb 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE