venerdì 12 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Messico concede asilo politico all’ex cancelliere ecuadoriano Ricardo Patiño

Messico, 4 ott (Prensa Latina) L'ex cancelliere dell'Ecuador, Ricardo Patiño, ha confermato oggi che le autorità del Messico gli hanno concesso asilo per evitare “la persecuzione politica” imposta dall'attuale governo del presidente Lenin Moreno. 

 
“Sono arrivato in aprile in Messico ed ho chiesto al governo che mi conceda la qualità di rifugiato per ragioni politiche e me l’hanno appena data. Il 2 settembre Messico ha riconosciuto che io sono un perseguito politico di Lenin Moreno, e lo ringrazio molto”, ha precisato Patiño all’agenzia di notizie russa Sputnik. 
 
La Procura Specializzata in Delinquenza Organizzata Transnazionale ed Internazionale dell’Ecuador ha dettato il 18 aprile scorso la prigione preventiva contro l’ex ministro di Relazioni Estere, con la finalità che rispondesse per un supposto delitto di istigazione. 
 
L’accusa risponde ad un discorso fatto da Patiño nel 2018 in un’assemblea nella località di Latacunga, provincia centrale di Cotopaxi, dove ha affermato che era necessario “prepararci per la repressione, dobbiamo prenderci le istituzioni pubbliche, dobbiamo chiudere le strade, dobbiamo accompagnare il nostro popolo”. 
 
Dopo l’ordine giudiziale, l’ex cancelliere è uscito dal paese in aprile, azione per la quale l’organo giudiziale ecuadoriano ha sollecitato all’Organizzazione Internazionale della Polizia Criminale (Interpol) un’ordine di cattura. 
 
Inoltre, Patiño ha spiegato a Sputnik che il governo democratico del Messico ha valutato la sua situazione ed hanno scritto una relazione di 56 pagine per dare fondamento all’asilo. 
 
“Mi hanno dato l’asilo non perché siamo amici, bensì perché hanno analizzato la realtà ed hanno scritto una relazione assolutamente documentata della persecuzione (…) La situazione che stiamo vivendo in Ecuador somiglia alle dittature che c’erano nel Cono Sud tra gli anni 60 e 70”, ha concluso l’ex capo della diplomazia ecuadoriana. 
 
Ig/odf

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE