martedì 16 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

“Difendiamo il nostro voto nelle strade”, dice un sindaco boliviano

La Paz, 24 ott (Prensa Latina) Il sindaco della città di Viacha, dipartimento di La Paz, Delfino Mamani, ha assicurato oggi che nel suo dipartimento il presidente boliviano, Evo Morales, ha vinto le elezioni con cifre sorprendenti, ma l'opposizione vuole ignorarlo. 

 
“Un 70% dell’elettorato ha appoggiato la rielezione del nostro presidente, e nelle zone delle comunità indigene l’appoggio è stato del 90%, ma questo voto vuole essere ignorato e, per questo motivo, siamo mobilitati qui a La Paz con prove contundenti”, ha dichiarato a Prensa Latina. 
 
Mamani è stato ieri nella piazza di San Francisco insieme a centinaia di migliaia di cittadini, cioè molti dei suoi elettori, insieme a chi si mantiene mobilitato nella città “in difesa del voto rurale”. 
 
Il sindaco espresse che l’opposizione vuole ignorare questi risultati, senza aspettare il conteggio ufficiale del Tribunale Supremo Elettorale (TSE), unica autorità che può determinare il risultato finale. 
 
“Siamo arrivati con copie dei verbali di votazione, e con queste dimostriamo che il voto nel nostro territorio è stato contundente per il nostro presidente”, ha aggiunto mentre presentava i documenti. 
 
Ha sottolineato che tutti i responsabili, che hanno partecipato al processo in qualche seggio elettorale, hanno le copie di questi verbali. 
 
Pertanto, ha spiegato, se qualcuno vuole denunciare una frode, deve dire in che tavolo è accaduta questa azione illegale, non si può parlare in maniera generica, esigiamo alla destra, ai querelanti, che siano concreti in quello che dicono. 
 
Col pacchetto di verbali nelle mani, Mamani ha ricordato che ogni cittadino è stato in un seggio, con una giuria e con un delegato e, pensò che, pertanto, qualunque problema è possibile da constatare, non si può parlare senza i dati con l’intenzione di interrompere questo processo. 
 
“Difendiamo sempre la democrazia, e fino a non avere un’informazione definitiva, il pronunciamento del Tribunale Supremo Elettorale, staremo sulle strade per difendere il voto del popolo, in maniera pacifica come abbiamo fatto nella concentrazione di ieri nella Piazza San Francisco”, ha commentato. 
 
Mamani ha detto che lì c’erano le persone povere che difendono il processo di cambiamento che intesta il presidente Morales. 
 
“Pertanto, esigiamo rispetto a questo processo elettorale perché il nostro presidente, Evo Morales, ha vinto con trasparenza”, ha enfatizzato il sindaco. 
 
Mamani era dispiaciuto che in dipartimenti dove ha vinto la destra, la documentazione sia stata bruciata dai manifestanti, come se volessero cancellare le prove. 
 
“Noi siamo molto più responsabili, e, pertanto, difendiamo le prove”, ha terminato il borgomastro di Viacha. 
 
Ig/jpm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE