sabato 20 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cile vive una giornata di proteste e dibattiti politici

Santiago del Cile, 14 nov (Prensa Latina) Intensi dibattiti tra partiti per trovare la via ad una nuova Costituzione ed omaggi al “comunero” mapuche Camilo Catrillanca ad un anno del suo assassinio, sono stati oggi il centro di un'altra giornata di ampie proteste in Cile. 

 
In questa capitale, dove erano convocati incontri per ricordare Catrillanca in varie municipalità, la piazza Baquedano, centro delle manifestazioni, appariva nelle prime ore del pomeriggio senza molti manifestanti. 
 
Nell’asfalto della rotonda che circonda la statua al generale Manuel Baquedano hanno dipinto un’enorme insegna con la parola Dignità, ed un enorme “guñelve”, stella di otto punte che fa parte della simbologia mapuche, è stato collocato davanti al monumento. 
 
Ma la spianata poi si è riempita di persone ed al tramonto erano migliaia quelli che si manifestavano pacificamente, mentre nei paraggi si sono prodotti litigi violenti tra i carabinieri ed i manifestanti, in un’immagine che è diventata già quotidiana. 
 
Gli omaggi a Catrillanca sono stati fondamentalmente nella regione di L’Araucania, e nella capitale, Temuco, ci sono stati durante il giorno alcuni incidenti tra movimenti sociali e forze dell’ordine, in mezzo a numerose manifestazioni. 
 
Nella piazza Dagoberto Godoy, nel centro della città, più di 5000 persone hanno fatto una manifestazione trasportando bandiere mapuche, foto di Catrillanca ed esigendo i diritti di questo popolo originario sui suoi territori ancestrali. 
 
Molti sono andati in peregrinazione verso Ercilla, località dove è stato ucciso ferocemente il giovane da alcuni carabinieri. 
 
Si sono svolte manifestazioni anche a Conception, Valparaiso ed altre città, dove ugualmente ci sono stati confronti, con un numero indeterminato di detenuti e feriti. 
 
Mentre per le strade il movimento sociale continuava reclamando profondi cambiamenti sociali e politici, il dibattito su una nuova Costituzione, dove tutti coincidono sia di somma urgenza per il paese, sembra cadere in punto morto per le profonde differenze tra la maggioranza dell’opposizione e la coalizione filo-governativa. 
 
 
Ig/rc  

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE