sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Avanza dialogo tra Governo ed opposizione del Venezuela, afferma vicepresidentessa

Caracas, 18 nov (Prensa Latina) La vicepresidentessa esecutiva del Venezuela, Delcy Rodriguez, ha sottolineato oggi gli sviluppi nel processo di dialogo tra il Governo e l'opposizione, col fine di transitare nel paese per le strade della pace e l'intendimento. 

 
In una riunione col corpo diplomatico accreditato, la vice mandataria ha affermato che i principali attori politici spingono attualmente tre iniziative cercando di raggiungere la democrazia e l’accordo nazionale. 
 
Rodriguez ha informato che questo lunedì si è svolta una riunione della Mensa di Dialogo Nazionale; “questo dimostra che stiamo avanzando nell’intendimento con settori dell’opposizione venezuelana”, ha segnalato. 
 
Ha precisato che come parte degli accordi delle negoziazioni, si è stabilita una commissione preliminare per designare un nuovo Consiglio Nazionale Elettorale, processo nel quale partecipano i rappresentanti del deputato oppositore Juan Guaiò, riconosciuto dagli Stati Uniti e dai loro alleati come presidente autoproclamato del paese. 
 
“In tutti gli spazi dove sia possibile il dialogo, lì ci troveranno”, ha sottolineato la vicepresidentessa del Venezuela, che ha respinto le pretese di settori violenti dell’opposizione di attentare alla stabilità ed all’integrità territoriale del paese. 
 
“Noi ratifichiamo una realtà ed è il fatto che l’estremismo non è l’uscita per Venezuela, né la violenza. Strappare il potere con la forza non è la strada”, ha affermato la vice mandataria. 
 
In tale senso, ha smentito le affermazioni dell’autoproclamato presidente che ha sostenuto che sabato scorso l’opposizione ha fatto una manifestazione di milioni di persone contro il governo di Nicolas Maduro, quando in realtà la convocazione di questo settore politico ha raggiunto appena la cifra di cinque mila manifestanti in tutto il paese. 
 
Ha assicurato che, al contrario, le forze rivoluzionarie sono state protagoniste di una manifestazione enorme che da vari punti di Caracas è arrivata fino al Palazzo di Miraflores, in appoggio all’Esecutivo bolivariano e contro i piani destabilizzatori della destra. 
 
Delcy Rodriguez ha patrocinato inoltre per la sospensione della repressione criminale contro i settori popolari in Bolivia, dove una cospirazione civico-militare ha abbattuto il presidente rieletto Evo Morales, ed ha messo come presidentessa autoproclamata Jeannine Áñez. 
 
Ig/wup

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE