mercoledì 17 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba ed Unione Europea preparano un dialogo su misurate coercitive

L'Avana, 27 nov (Prensa Latina) Cuba denuncerà i danni avuti per la recrudescenza del bloqueo degli Stati Uniti, venerdì prossimo, nel secondo dialogo con l'Unione Europea sulle misure coercitive unilaterali, hanno indicato oggi fonti diplomatiche. 

 
Nell’incontro in questa capitale che darà continuità a quanto celebrato in novembre del 2018 nella città di Bruxelles, in Belgio, tra delegazioni della nazione caraibica e del blocco regionale, che analizzeranno l’imposizione di misure coercitive unilaterali, come mezzo per esercitare pressione politica ed economica contro gli Stati, afferma una nota pubblicata nel sito in Internet della cancelleria cubana. I partecipanti abborderanno anche gli ambiti giuridico e pratico della legislazione esistente nell’Unione Europea per resistere all’applicazione extraterritoriale di leggi imposte per i paesi terzi, indica il testo che appare in Cubaminrex. 
 
La delegazione cubana, presieduta dal direttore generale dei Temi Multilaterali e Diritto Internazionale del Ministero di Relazioni Estere, Rodolfo Reyes, assisterà a questo meccanismo per denunciare la recrudescenza del bloqueo imposto dagli Stati Uniti contro Cuba. 
 
La cancelleria cubana ha precisato che l’incontro si realizza in virtù dell’Accordo di Dialogo Politico e di Cooperazione concertato tra Cuba e l’Unione Europea nel 2016 e messo in vigore, in maniera provvisoria, nel 2017. 
 
Come parte di questo dialogo, rappresentanti della società civile cubana ed europea domani scambieranno opinioni sui danni provocati dalle misure unilaterali, particolarmente nel settore della salute, conclude la fonte. 
 
Ig/lrd 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE