sabato 20 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Siria distrugge i mezzi impiegati per contrabbandare petrolio verso Turchia

Damasco, 27 nov (Prensa Latina) La forza aerea dell'esercito siriano ha bombardato centri di raffinazione di grezzo ed autobotti usate dalle milizie curde per contrabbandare il petrolio siriano verso Turchia. 

 
“Milizie curde, che si dichiaravano nemiche della Turchia, si dedicavano a contrabbandare il grezzo siriano in complicità col regime turco”, ha dichiarato un ufficiale di operazioni, citato dall’agenzia ufficiale Sana. 
 
Ha aggiunto che i bombardamenti si sono effettuati dopo ricevere informazioni verificate sulle azioni illegali di rubare il grezzo nella regione siriana di al-Jazeera (zona ubicata all’est del fiume Eufrate). 
 
Secondo l’ufficiale, sono rimaste distrutte installazioni di raffinazione di grezzo e decine di camion nella località confinante di Jarablus, nel campo di nordest della provincia di Aleppo. 
 
Le forze armate applicheranno misure strette contro qualunque tentativo di furto o contrabbando di petrolio nel territorio siriano, ha assicurato il militare. 
 
Siria produceva prima dell’inizio della guerra nel 2011, circa 380 mila barili di grezzo al giorno, e questa quantità è diminuita a meno di 24 mila barili dovuto agli atti terroristici, i bombardamenti degli USA e la loro coalizione, ed il saccheggio delle milizie curde in complicità con Washington ed Ankara. 
 
Gli USA hanno annunciato recentemente che hanno ritirato le loro truppe da Siria ed hanno lasciato circa 400 soldati nei campi petrolieri di Remelan ed al-Omar, che contribuiscono al 60% della produzione di petrolio in questa nazione araba. 
 
Ig/fm 
 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE