sabato 20 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Critica all’entrata della Bolivia nel Gruppo di Lima

La Paz, 23 dic (Prensa Latina) Il presidente legittimo della Bolivia, Evo Morales, ha criticato l'entrata del suo paese, per colpa del governo golpista, al Gruppo di Lima, un'istanza il cui obiettivo principale è destabilizzare Venezuela. 

 
“Il regalo di fine di anno dei golpisti Jeanine Añez, Luis Camacho e Carlos Mesa è ritornare al neoliberalismo, entrando al Gruppo di Lima”, ha assicurato Morales, che ha rinunciato al suo incarico di capo di stato lo scorso 10 novembre, per la pressione esercitata dagli alti comandi militari. 
 
Ha assicurato che l’adesione a questo gruppo fondato nel 2017 nella capitale del Perù “è ritornare al passato per privatizzare le risorse naturali, i servizi di base, l’educazione e la salute”. 
 
“Vogliono sottometterci alle imposizioni del Fondo Monetario Internazionale (FMI)” ha denunciato il leader indigeno che si trova in Argentina in qualità di rifugiato politico. 
 
Questo fine settimana, il governo golpista ha annunciato che si sommerebbe al Gruppo di Lima, azione che segna il cambio dello Stato Plurinazionale in quanto a relazioni internazionali. 
 
Dopo il golpe, Bolivia ha annunciato il suo ristabilimento di vincoli con Israele, interrotti nel 2009 in protesta contro gli attacchi sionisti all’occupata Striscia di Gaza. 
 
Inoltre, l’amministrazione della presidentessa immaginaria Jeanine Añez ha annunciato la rottura dei nessi diplomatici col governo venezuelano di Nicolas Maduro, ed ha riconosciuto il governo, sempre immaginario, di Juan Guaidò come “presidente incaricato”. 
 
Ha anche ritirato il paese dai forum di integrazione come l’Alleanza Bolivariana per i Popoli della Nostra America-Trattato di Commercio dei Popoli (Alba-TCP) e l’Unione delle Nazioni Sud-Americane (Unasur). 
 
In questo contesto, Añez ha designato Walter Serrate Cuellar come nuovo ambasciatore negli Stati Uniti, dopo 11 anni di relazioni bilaterali a livello di incaricati d’affari. 
 
Ig/otf

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE