sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba sottolinea una nuova sconfitta giudiziale della legge Helms-Burton

L'Avana, 8 gen (Prensa Latina) Cuba ha sottolineato la decisione di una giudice statunitense di disistimare un’azione legale presentata contro la linea di crociere Norwegian Cruise sotto il titolo III della Legge Helms-Burton, adottata da Washington per colpire l'isola. 

 
“Nuovamente una giudice di una corte degli Stati Uniti ha disistimato un’azione legale basata sul titolo III legge Helms-Burton, questa volta contro un’agenzia di crociere Norwegian Cruise. Il bloqueo è contro il diritto internazionale”, ha scritto in Twitter il ministro di Commercio Estero ed Investimenti Stranieri di Cuba, Rodrigo Malmierca. 
 
La magistrata Beth Bloom ha emesso un’ordine a Miami, in Florida, nel quale ha rifiutato l’azione legale, fatto che significa che la corte ha adottato una determinazione finale sui meriti del caso e che, pertanto, al querelante è proibito presentare un’altra azione legale basata sugli stessi motivi. 
 
Havana Docks Corporation, una compagnia che dice di essere “proprietaria legittima di certi beni immobili commerciali” nel Porto de L’Avana, ha interposto un’azione legale il 27 agosto scorso contro le firme Norwegian Cruise, MSC Cruises e Royal Caribbean, per l’uso di quell’infrastruttura. 
 
Un giorno prima la giudice ha anche disistimato l’azione legale contro MSC Cruises per gli stessi motivi. 
 
Approvata dal Congresso statunitense nel 1996, la Helms-Burton codifica il bloqueo economico, commerciale e finanziario imposto da Washington contro Cuba da quasi 60 anni. 
 
Il 2 maggio dell’anno scorso il presidente Donald Trump ha deciso perfino di attivare il titolo III della normativa che permette ai cittadini statunitensi di presentare azioni legali contro persone ed entità, di paesi terzi che investano in proprietà nazionalizzate a Cuba dopo il trionfo della Rivoluzione, il 1 gennaio 1959. 
 
Per L’Avana, queste azioni si incorniciano nella strategia di Washington di cercare di asfissiare economicamente la maggiore delle Antille attentando contro gli investimenti stranieri ed il turismo, uno dei settori più dinamici del paese. 
 
Ig/rob 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE