martedì 16 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Maduro rivela incursione di nave statunitense nelle acque venezuelane

Caracas, 4 feb (Prensa Latina) Il presidente del Venezuela, Nicolas Maduro, ha rivelato oggi che una nave da guerra degli Stati Uniti ha cercato di penetrare nelle acque territoriali del Venezuela. 

 
In un incontro pubblico nella Caserma della Montaña, in commemorazione del Giorno della Dignità Nazionale ed i 28 anni di una ribellione civico-militare che ha diretto il comandante Hugo Chavez, il mandatario ha denunciato, inoltre, che mercenari finanziati ed allenati dal governo colombiano sono inviati in Venezuela per perpetrare attacchi terroristici contro unità ed imbarcazioni militari. 
 
“Sono sicuro che ben presto li potremo catturare e punirli con la giustizia venezuelana, perché in Venezuela vogliamo pace. No al terrorismo. Indipendenza, pace e dignità”, ha assicurato il capo di Stato. Ha esortato la Forza Armata Nazionale Bolivariana (FANB) a difendere la sovranità nazionale e si è dispiaciuto che settori dell’estrema destra in Venezuela insistano con azioni contro la stabilità dello Stato e del sistema democratico. 
 
Nonostante, ha sottolineato: “Mentre la destra continua a vendere la Patria noi, quelli che amiamo Venezuela, avanziamo in offensiva. Non perdiamo un solo giorno, è tempo di avanzare”. Ha affermato che le circostanze del paese sono differenti a quelle di 28 anni fa, “abbiamo conquistato l’indipendenza, la pace e la dignità, e con queste apriremo le porte del futuro del Venezuela, prospero e felice in questo XXI secolo”. 
 
“Dobbiamo con una mano difendere la nostra Patria e con l’altra costruire, lavorare, rispondere ai problemi. Curiamo le ferite della guerra economica e sorprendiamo il mondo”, ha sentenziato il capo di Stato. 
 
“Ci sono molte difficoltà create dalla persecuzione economica e stiamo affrontandole proteggendo la salute, l’educazione, il lavoro, i salari, ma ci sono molti problemi che sono colpa nostra e dobbiamo risolverli con visione di futuro”, ha affermato. 
 
“Siamo lo spirito ribelle del 4 febbraio. Facciamo di più per la nostra patria. Voglio un potere popolare con capacità critiche e con capacità di lavoro e di fare”, ha concluso. 
 
Ig/ycv 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE