mercoledì 17 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cancelliere del Venezuela ripudia la condotta dei portavoci del Gruppo di Lima

Caracas, 26 feb (Prensa Latina) Il cancelliere del Venezuela, Jorge Arreaza,  ha definito oggi come ossessiva la condotta dei portavoci del Gruppo di Lima e la loro subordinazione agli ordini emessi dal governo degli Stati Uniti contro il popolo venezuelano. 

 
Attraverso un messaggio pubblicato nella rete sociale Twitter, il capo della diplomazia della nazione bolivariana ha assicurato che negli ultimi due anni i governi allineati col governo statunitense si impegnano a screditare il paese sud-americano con dichiarazioni anti-diplomatiche ed incoerenti. 
 
“Nella loro ossessione ideologica e subordinazione a Trump, durante gli ultimi due anni i governi del Gruppo di Lima hanno fatto dichiarazioni anti-diplomatiche ed incoerenti. Questa del cancelliere del Perù è di antologia perversa: attacchiamo prima che Venezuela si normalizzi del tutto”, ha scritto nella piattaforma di comunicazione. 
 
Tale affermazione del cancelliere venezuelano risponde ad un pronunciamento del suo collega peruviano, Gustavo Meza, che ha affermato che la normalizzazione della crisi politica in Venezuela è un pericolo ed ha incoraggiato la comunità internazionale ad agire in maniera rapida per realizzare elezioni generali e libere nel paese. 
 
Il Gruppo di Lima si è costituito nel 2017 in Perù, col fine di facilitare le manovre interventiste che esegue l’amministrazione degli Stati Uniti per deporre il governo costituzionale del presidente Nicolas Maduro. 
 
Perù occupa la seconda posizione nella lista dei rimpatriati venezuelani mediante il Piano Ritorno alla Patria, creato da Maduro in aprile del 2018, con l’obiettivo di far ritornare alla nazione gli emigranti in situazione di vulnerabilità nei paesi di arrivo. 
 
Tra i motivi del ritorno dei venezuelani c’è soprattutto il trattamento razzista e le scarse opportunità di impiego, al quale si somma la costante fustigazione, con episodi di sfruttamento, maltrattamento lavorativo e sociale. 
 
Ig/lrc

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE