sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

COVID-19 è guerra biologica, afferma generale iraniano

Teheran, 11 mar (Prensa Latina) Il generale iraniano, Qolamreza Yalali, ha detto che l'epidemia di COVID-19 ha tutte le caratteristiche di una guerra biologica, in dichiarazioni trasmesse nei mezzi audiovisivi locali. 

 
Secondo Yalali, capo dell’Organizzazione della Difesa Passiva, avrebbe potuto uscire il virus dai molti laboratori statunitensi vicini ad Iran, alla Russia ed alla Cina. 
 
“Non si può scartare completamente l’ipotesi di una guerra biologica per la propagazione del COVID-19, che è cominciato nella città cinese di Wuhan”, ha segnalato. 
 
Nonostante non ci sia certezza al 100% di una guerra biologica, ha aggiunto, il virus possiede caratteristiche per poterlo essere; “bisogna investigare di più per determinare se lo è o no”, ha affermato. 
 
Yalali ha preso in considerazione che, come possibilità di propagare il COVID-19, si sospetta che si tratta di un disegno per colpire un paese obbiettivo, creare un gran numero di contagiati e poche vittime a livello mondiale. 
 
Secondo Philip Giraldi, ex funzionario della CIA, il suo paese avrebbe potuto creare il temuto virus, in collaborazione con Israele per danneggiare la crescita economica ed il potere militare della Cina. 
 
Ig/arc

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE