mercoledì 17 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cancelliere del Venezuela ripudia il linguaggio violento di Donald Trump

Caracas, 29 mag (Prensa Latina) Il cancelliere del Venezuela, Jorge Arreaza, ha ripudiato oggi il linguaggio utilizzato dal presidente degli Stati Uniti, Donald Trump, che ubbidisce alla filosofia della violenza. 

 
Attraverso un messaggio pubblicato nella rete sociale Twitter, Arreaza ha definito parziale e minacciante il discorso del mandatario statunitense; “si assomiglia troppo a quelli che sparano in primo luogo e poi verifichino, come Romulo Betancourt negli anni 60 e Carlos Andres Perez ed i suoi ministri della Difesa e degli Interni durante il Caracazo nel 1989”, ha affermato. 
 
Le dichiarazioni del cancelliere venezuelano succedono dopo che il capo di stato statunitense annunciasse che avrebbe inviato la Guardia Nazionale per fermare le proteste registrate dopo l’assassinio dell’afro-discendente George Floyd da parte della polizia di Minneapolis, in Minnesota. 
 
“Quando comincerà il saccheggio, cominceranno gli spari”, ha scritto Trump in Twitter, e per questo la piattaforma della rete sociale ha segnalato che il messaggio del presidente statunitense viola le regole relative a glorificare la violenza, però, ha determinato che il twitter rimanga accessibile per considerarlo di interesse pubblico. 
 
Floyd è stato soffocato il lunedì scorso da un ufficiale statunitense che è stato inginocchiato sul suo collo per almeno otto minuti, mentre la vittima chiedeva aiuto per non potere respirare, fatto che ha generato l’indignazione del paese ed ha provocato un’onda di proteste. 
 
Ig/lrc

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE