mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Ritorna a Cuba brigata medica che ha affrontato la COVID-19 in Lombardia

L'Avana, 5 giu (Prensa Latina) Con la soddisfazione del dovere compiuto ed il riconoscimento delle autorità e della popolazione della regione italiana della Lombardia, ritornerà a Cuba il prossimo lunedì la brigata di collaboratori della salute che ha affrontato la COVID-19, hanno informato oggi le autorità sanitarie. 

 
Nella spazio radio televisivo Mesa Redonda, il ministro di Salute Pubblica, Josè Angel Portal, ha informato che Cuba ha inviato 34 brigate mediche del contingente Henry Reeve per casi di emergenza a 27 paesi, su sollecito dei loro governi. 
 
In un atto pubblico il 22 maggio scorso nella città italiana di Crema, in Italia, i 36 medici, 15 infermieri ed uno specialista in logistica che conformano la brigata hanno ricevuto la gratitudine delle autorità e della popolazione per i servizi brindati nella regione della Lombardia contro la COVID-19. 
 
Più di 5000 cure mediche, 3668 di infermeria e 210 persone dimesse avallano la contribuzione dei professionisti cubani nell’ospedale principale della città, in un altro di campagna ed in una Residenza Sanitaria Assistenziale per anziani con malattie associate alla COVID-19. 
 
Il ministro Portal ha sottolineato che nonostante le campagne di discredito su questo gesto umanista della sanità cubana, i collaboratori all’estero hanno curato 61237 pazienti contagiati col SARS-Cov2, a cui si sommano oltre 35000 persone che hanno ricevuto i servizi di altre 59 brigate che lavorano all’estero da prima della COVID-19. 
 
Ig/crc 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE