sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cile sorpassa i cinque mila morti per COVID-19 secondo dati ufficiali

Santiago del Cile, 26 giu (Prensa Latina) Il Ministero di Salute del Cile ha riportato oggi 165 morti in più per COVID-19, fatto che eleva la cifra ufficiale di morti a 5068. 

 
Questo numero corrisponde ai decessi iscritti nel Registro Civile e che non contempla le morti di persone senza esami di PCR, ma sospetti di COVID-19 che registra il Dipartimento di Statistica ed Informazione di Salute e che potrebbe elevare questo dato a 7972. 
 
In una conferenza stampa nel palazzo di La Moneda, Paula Daza, sottosegretaria di Salute, ha informato che fino alle 21:00, ora locale del giovedì, c’erano 4296 casi nuovi, in modo che il totale degli infettati dall’inizio della pandemia arriva a 263360. 
 
Ha aggiunto che di questi si contano come attivi, con possibilità di trasmettere la malattia, 34861 casi, dei quali 2086 sono ricoverati in diverse unità di attenzioni intensive, con 1722 di loro in ventilazione meccanica e 437 in situazione critica. 
 
Da parte sua, il ministro di Salute, Enrique Paris, in risposta a domande dei mass media, ha insistito in che le statistiche degli ultimi giorni riflettono un lieve miglioramento della situazione della pandemia nel paese, senza che ciò indichi una posizione trionfalistica delle autorità. 
 
Ha sostenuto questo criterio con indicatori che “dimostrano risultati che danno speranza”, come la diminuzione di un 14% della quantità di nuovi contagi, mentre l’indice di positività è diminuito ad un 25% e le autorità continueranno a lavorare per abbassarlo fino ad un 10% come massimo, ha affermato. 
 
Come si è annunciato mercoledì, a partire dalle 22:00, ora locale di questo venerdì, entreranno in quarantena totale i comuni di El Monte, Talagante e Calera de Tango, nella Regione Metropolitana; Quillota in quella di Valparaiso e Graneros in quella di O’Higgins.
 
Queste municipalità si sommano alle 58 che continueranno in quarantena in sei regioni del paese, e così ci saranno circa 10 milioni di persone soggette a stretto confino. 
 
Ig/rc

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE