mercoledì 24 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Caesar Act colpisce i paesi vicini di Siria, afferma vice cancelliere

Damasco, 29 giu (Prensa Latina) Il viceministro degli Esteri ed Espatriati di Siria, Faisal Mekdad, ha affermato che il Caesar Act imposto dagli Stati Uniti colpirà tutti i paesi vicini di questa nazione. 

 
Converrebbe ai governi ed ai paesi della regione araba continuare la loro coordinazione politica ed economica con Siria e superare questa legge criminale che pretende asfissiare il popolo e colpirà anche i paesi vicini, ha detto Mekdad in dichiarazioni citate dal quotidiano Al-Watan. 
 
Ha accusato Israele e gli USA di provocare tutti i problemi nella regione ed ha fatto un appello alla cooperazione tra i paesi arabi per superare tutti questi problemi. 
 
Sulla recente occupazione di istituzioni governative da parte dell’auto denominata milizia “Forze Democratiche di Siria” (FDS) nella città di Hasakeh, il diplomatico ha commentato che Washington finanzia questa azione. 
 
Le operazioni della FDS sono immorali nella loro dimensione economica e politica, e sono un tradimento alla patria, ha sentenziato il diplomatico. 
 
Il Caesar Act approvato dall’amministrazione statunitense contro Siria è entrato in vigore il giorno 17 del mese in corso ed applica sanzioni contro qualunque governo, entità o figura giuridica che tratti commercialmente con Damasco. 
 
Il governo siriano ha condannato questa legge ed ha assicurato che il suo obiettivo è affamare il popolo siriano, e supererà i suoi effetti approfondendo la cooperazione coi paesi alleati, in particolare Russia, Iran e Cina. 
 
Ig/fm

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE