sabato 20 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba partecipa all’omaggio per Antonio Gramsci in Italia

Roma, 3 lug (Prensa Latina) L'Associazione di Solidarietà con Cuba “La Villetta” e l'ambasciata dell'isola in Italia hanno reso oggi tributo ad Antonio Gramsci per ricordare l’83º anniversario del suo decesso il 27 aprile 1937. 

 
Una nota della missione diplomatica caraibica ha indicato che in questa occasione è stato impossibile commemorare la ricorrenza nella data del decesso del fondatore del Partito Comunista Italiano per la pandemia della COVID-19. 
 
L’omaggio si è svolto nel Cimitero Acattolico di questa capitale dove riposano le ceneri del leader rivoluzionario, che è deceduto dopo un prolungato incarceramento sotto il regime fascista. 
 
L’ambasciatore di Cuba in Italia, Josè Carlos Rodriguez, ed il presidente dell’associazione di solidarietà italiana La Villetta, Luciano Iacovino, hanno depositato un’offerta floreale sulla tomba di Gramsci, gesto seguito dalla maggioranza dei presenti con la collocazione di rose rosse. 
 
Il testo pubblicato dall’ambasciata ha detto che “vari oratori sono intervenuti durante l’omaggio per chi continua ad essere considerato un importante riferimento per il pensiero di sinistra in Europa, America Latina ed i Caraibi”. 
 
Alcuni hanno esaltato aspetti chiave del pensiero di Gramsci ed hanno risaltato il significato che questo omaggio si realizzasse con la presenza dei rappresentanti dell’ambasciata di Cuba, paese che continua ad essere un esempio di dignità e solidarietà internazionale. 
 
Il presidente di La Villetta, organizzazione con un ampio curriculum di appoggio a Cuba e la sua Rivoluzione, Luciano Iacovino, ha catalogato questo momento come un fatto politico e culturale di gran importanza, per quello che significa la presenza di Cuba. 
 
Chiudendo l’atto, l’ambasciatore cubano ha detto che Gramsci è stato un politico, un filosofo, un politologo, un giornalista, un linguista ed un critico letterario italiano. Senza dubbio uno dei più importanti pensatori del XX secolo e tra i più originali della tradizione filosofica marxista, ha puntualizzato. 
 
Per suggerire la presenza contemporanea del pensiero del dirigente comunista italiano, Rodriguez ha citato un frammento del poema “Le ceneri di Gramsci”, scritto nel 1954 da Pier Paolo Pasolini. 
 
Hanno partecipato e sono anche intervenuti nell’omaggio il segretario nazionale del Partito di Rifondazione Comunista-Sinistra Europea, Maurizio Acerbo, il presidente provinciale dell’Associazione Nazionale dei Partigiani d’Italia, Fabrizio De Sanctis ed il presidente dell’International Gramsci Society Italia, Guido Liguori. 
 
 
Ig/fgg 

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE