sabato 13 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Cuba con soli tre eventi attivi di COVID-19

L'Avana, 16 lug (Prensa Latina) Cuba mantiene oggi attivi tre eventi di casi confermati con la COVID-19 dei 47 successi nel decorso della malattia, è stato reso noto oggi. 

 
Il direttore di Epidemiologia del Ministero di Salute Pubblica, Francisco Duran, ha spiegato che si considera focolaio quando in un luogo si scoprono più di due casi e si stabilisce una trasmissione del SARS-Cov2, mentre l’evento è stabilito quando i contagiati sono più di 10. 
 
Duran ha precisato che nell’evento sono necessarie misure di restrizione ed un trattamento differenziato, con l’obiettivo di identificare il maggiore numero di persone portatrici del nuovo coronavirus e pertanto della COVID-19, isolarli, tagliare la trasmissione e chiuderlo una volta controllata ed eliminata la sua propagazione. 
 
Ha affermato che si lavora in tre eventi nella provincia de L’Avana, specificamente due nel municipio di Centro Avana ed uno nel Cerro, dove esistono misure di limitazione di accesso e si sono realizzati test rapidi e prove PCR in un gruppo ampio della popolazione per il suo controllo. 
 
La massima autorità di Epidemiologia del paese ha informato che nell’ultima giornata sono risultate positive alla COVID-19 due persone, dopo essere stati processati 2761 test, e con tutto ciò si sommano 2440 persone diagnosticate con questa malattia dal passato 11 marzo, col bilancio positivo di non avere dei decessi e 20 giorni senza pazienti in stato critico. 
 
Duran ha presentato una revisione delle statistiche realizzata lo scorso 1º luglio a livello internazionale sul numero di prove realizzate per scoprire la malattia su un milione di abitanti nei paesi più colpiti, nella quale Cuba appare nel posto 115 con 35115 campioni processati mediante test rapidi e PCR. 
 
Al di sopra dell’indicatore il proposito delle autorità cubane è portare le indagini ad una maggiore quantità di persone, soprattutto nei gruppi di rischio e della popolazione, per scoprire i contagi prima che si produca la trasmissione, ha concluso lo specialista. 
 
Ig/crc

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE