martedì 23 Aprile 2024
AGENZIA DI STAMPA LATINOAMERICANA
Search
Close this search box.

Padrona di Tik Tok citerà gli USA per trattamento ingiusto davanti ad un tribunale

Pechino, 7 ago (Prensa Latina) L'azienda cinese di internet ByteDance ha informato oggi che citerà il governo degli Stati Uniti per trattamento ingiusto, in risposta all'ordine esecutivo contro le operazioni della sua applicazione Tik Tok citando false preoccupazioni di sicurezza. 

 
Questa azienda ha emesso un comunicato di rifiuto alla decisione del presidente Donald Trump ed ha manifestato costernazione, perché nell’ultimo anno ha mantenuto le comunicazioni con la parte statunitense ed ha offerto soluzioni per risolvere qualsiasi inquietudine sul funzionamento della popolare piattaforma di mini video. 
 
Ha considerato la manovra un’infrazione delle leggi ed ha sottolineato i danni contro la fiducia delle compagnie straniere che vorrebbero compiere incursioni in suolo statunitense. 
 
L’ordine esecutivo –ha continuato – semina un precedente pericoloso di violazione del mercato libero ed aperto e Tik Tok prenderà le misure corrispondenti per assicurarsi che si applichino le leggi. 
 
Trump ha firmato questo giovedì il testo che proibisce qualsiasi transazione o commercio con ByteDance a partire da 45 giorni, in un tentativo per fare pressioni per passare le operazioni di Tik Tok nelle mani di qualche ditta domestica. 
 
Inoltre, questa misura include la popolare rete sociale WeChat, che è il Whatsapp cinese. 
 
“La raccolta di dati minaccia con permettere che il Partito Comunista Cinese acceda all’informazione personale e privata degli statunitensi, fatto  che potenzialmente permette alla Cina seguire le ubicazioni degli impiegati ed appaltatori federali, creare espedienti di informazione personale per applicare il ricatto e realizzare spionaggio corporativo”, indica il documento. 
 
Al rispetto, questo venerdì il Ministero cinese di Relazioni Estere ha reiterato l’appello per Washington affinché smetta di politicizzare le questioni economico-commerciali, proporzionare un ambiente giusto e libero di discriminazioni dove le ditte straniere possano lavorare con normalità. 
 
La Cancelleria ha denunciato che la Casa Bianca usa vergognosamente la sicurezza nazionale come pretesto, abusa del potere e dimostra il suo atteggiamento egemonico. 
 
Tik Tok e WeChat sono i nuovi bersagli di un’offensiva degli Stati Uniti contro il settore tecnologico della Cina, e prima ha attaccato i fabbricanti di telefoni Huawei e ZTE. 
 
Ig/ymr

ULTIME NOTIZIE
NOTIZIE RELAZIONATE